Porsche Vision Spyder, il ritorno di un classico moderno

La Vision Spyder di Porsche è l’ennesimo tentativo dell’azienda di mostrare le idee per il futuro della casa automobilistica tedesca

Porsche Vision Spyder
(Image by Motor1)

Dopo una campagna teaser piuttosto criptica, la Porsche di ispirazione retrò è finalmente uscita.

Come sospettavamo, la Vision Spyder è l’interpretazione moderna di un modello classico, ovvero la 550-1500 RS Spyder del 1954. Quella targa “Little Rebel” fa riferimento alla 550 Spyder di James Dean, alias “Little Bastard“, per creare un ulteriore collegamento con la classica auto sportiva e il suo solido pedigree da corsa.

Rimane fedele all’ultimo linguaggio del design Porsche, pur adottando spunti di ispirazione retrò della 550, in particolare il minuscolo parabrezza e il coperchio del motore ventilato sul retro. Gli interni a due posti sono stati ridotti all’essenziale e c’è una “roll bar ultramoderna” sviluppata appositamente per la Vision Spyder. Attenzione, questa non è tecnicamente un’auto vera e propria, dato che abbiamo a che fare con un modello in scala 1:1 nell’ambito della serie di progetti dell’azienda creati tra il 2005 e il 2019.

Si tratta di uno dei più recenti progetti mai visti prima, poiché è stato completato l’anno scorso. Anche se non esistono piani per metterla in produzione, Porsche dice che la Vision Spyder è servita come un modo per proporre nuove idee che potrebbero eventualmente essere implementate nelle auto che i clienti potranno acquistare in futuro.

I fari rotondi del suo predecessore sono stati cambiati per fare spazio a una serie di fari rettangolari disposti verticalmente. Nel complesso, il design è sostanzialmente più aggressivo rispetto all’aspetto pulito e liscio della 550 Spyder. Notiamo un’ampia presa d’aria frontale insieme ai parafanghi ventilati, mentre le ruote con chiusura centrale in bronzo/rame sono una caratteristica su misura della Vision Spyder.

Porsche Vision Spyder
(Image by Motor1)

La Porsche non dice nulla sulle dimensioni dell’auto o su cosa la alimenta, ma sembra piuttosto compatta e probabilmente ha un piccolo vano motore con spazio sufficiente per il quattro cilindri della 718. Naturalmente, l’azienda potrebbe aver immaginato la moderna 550 Spyder con un propulsore completamente elettrico per stare al passo con i tempi.

Leggi anche -> Nico Rosberg a bordo della Porsche Taycan al Nurburgring – VIDEO

Come per gli altri progetti segreti, la Vision Spyder non entrerà in produzione. Sarà esposta al Museo Porsche l’anno prossimo e potrete saperne di più nel libro “Porsche Unseen” in uscita oggi.