MotoGP, Dovizioso chiude all’Aprilia: non sostituirà Iannone

Andrea Dovizioso ribadisce il rifiuto della proposta di sostituire Andrea Iannone in Aprilia. E conferma di aver avuto contatti con Honda.

Dovizioso MotoGP
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso ha deciso che nel 2021 starà lontano dalla MotoGP. Nonostante le offerte per svolgere il ruolo di tester, preferisce prendersi un anno sabbatico.

L’unica possibilità per continuare a gareggiare nella classe regina del Motomondiale era l’Aprilia, che deve sostituire Andrea Iannone, ma il progetto di Noale non sembra interessargli. Si dedicherà ad altro, probabilmente la motocross, in attesa di valutare un eventuale rientro in MotoGP nel 2022.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Quartararo: “Io e Vinales ci aiuteremo per migliorare la Yamaha”

Dovizioso conferma: niente MotoGP nel 2021

Dovizioso in un’intervista concessa a Sky Sport MotoGP ha ribadito il suo no all’ipotesi Aprilia: «Ne abbiamo già parlato, non avevano aspettato la sentenza di Iannone per farlo. Come tutti, si muovono e cercando di capire. Mi ha fatto molto piacere, però per correre il prossimo anno non c’è disponibilità da parte mia».

Nelle scorse ore è emersa la possibilità che Marc Marquez debba sottoporsi a un terzo intervento al braccio destro, rischiando così di saltare la prima parte di stagione 2021. Ovviamente si è fatto il nome di Dovizioso per una sostituzione nel team Honda Repsol. A tal proposito, il pilota forlivese ha commentato: «Non so quanto vera e precisa sia questa notizia. Quindi non è corretto parlare di una cosa non uscita da loro. Comunque con Honda abbiamo parlato. Non abbiamo fatto l’accordo, però c’era un interesse da parte loro.».

L’attuale pilota Ducati non si può sbilanciare sulla situazione Marquez, anche perché non vi è nulla di ufficiale. Sta organizzando il suo 2021 senza MotoGP, però non è esclude al 100% che i piani possano cambiare: « Uno dei motivi per i quali ho scelto di non firmare con nessuno è per essere libero di fare ciò che voglio. Sul 2021 ora non c’è nient’altro da dire, non è il momento e non è il caso. Comunque nel motorsport ci sono novità continue, tutto è molto veloce. Adesso mi sto organizzando su cosa fare l’anno prossimo, poi se ci saranno delle modifiche ci adegueremo».

LEGGI ANCHE -> Vinales: “Crutchlow? Parla in faccia, è quello che serve alla Yamaha”

Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)