Vietnam fuori dal calendario della F1: buona notizia per il GP di Imola?

Il Gran Premio del Vietnam esce dal calendario della Formula 1 anche nel 2021. Potrebbe essere sostituito dalla nostra Imola

Il circuito di Imola (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)
Il circuito di Imola (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)

È stato svelato oggi il calendario provvisorio del campionato del mondo 2021 di Formula 1, che dovrebbe contenere non poche sorprese. C’è la tappa di Barcellona, in programma il 9 maggio, nonostante il circuito del Montmelò non abbia ancora firmato il contratto con Liberty Media. E c’è anche Interlagos, che per ora vincerebbe dunque il confronto con Rio de Janeiro, rivale interna per ospitare il Gran Premio del Brasile.

Ma la notizia più importante riguarda la cancellazione del Gran Premio del Vietnam. Il debutto dell’appuntamento di Hanoi era fissato per questa stagione, ma è saltato per colpa della pandemia di coronavirus. Ora anche la gara del prossimo anno sarebbe annullata, stavolta per via dei persistenti problemi politici nella nazione asiatica.

Al momento, dunque, il calendario 2021 contiene solo 22 Gran Premi, ma l’intenzione degli organizzatori del Mondiale a quattro ruote resta comunque quella di tornare al numero (finora senza precedenti) di 23. Questo significa che la data del 25 aprile dovrebbe essere comunque mantenuta, sostituendo il tracciato vietnamita con un altro in Europa, magari uno di quelli utilizzati per questa stagione così particolare inedita.

Imola, Portimao e Istanbul si giocano un posto

Una buona notizia per la nostra Imola, che dunque rimane in corsa per mantenere definitivamente il suo posto nella massima serie automobilistica. Ma prima di averne la certezza dovrà vedersela con gli altri candidati, ovvero Portimao e soprattutto Istanbul. “Sto cercando di conservare quel posto, di disputare il Gran Premio di Turchia anche l’anno prossimo”, ha confermato l’organizzatore Vural Ak all’agenzia di stampa Anadolu. “Probabilmente sarà finalizzato molto presto. Il mio obiettivo è di rendere questa gara un appuntamento regolare”.

Anche gli addetti ai lavori della Formula 1, del resto, spingono per conservare più circuiti tradizionali nel calendario: “Non sono d’accordo con questa tendenza di introdurre piste che sembrano grandi parcheggi dei supermercati”, ha recentemente dichiarato il team principal della Mercedes, Toto Wolff. “Abbiamo bisogno di tracciati dove gli errori siano davvero puniti”.

Il calendario (provvisorio) della Formula 1 2021

21 marzo – GP Australia
28 marzo – GP Bahrein
11 aprile – GP Cina
25 aprile – da confermare
9 maggio – GP Spagna (da confermare)
23 maggio – GP Monaco
6 giugno – GP Azerbaigian
13 giugno – GP Canada
27 giugno – GP Francia
4 luglio – GP Austria
18 luglio – GP Gran Bretagna
1 agosto – GP Ungheria
29 agosto – GP Belgio
5 settembre – GP Olanda
12 settembre – GP Italia
26 settembre – GP Russia
3 ottobre – GP Singapore
10 ottobre – GP Giappone
24 ottobre – GP Stati Uniti
31 ottobre – GP Messico
14 novembre – GP Brasile (da confermare)
28 novembre – GP Arabia Saudita
5 dicembre – GP Abu Dhabi

Il circuito di Imola (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)
Il circuito di Imola (Foto Mark Thompson/Getty Images/Red Bull)