Valentino Rossi festeggia: Sky VR46 sbarca in MotoGP con Luca Marini

Luca Marini correrà in MotoGP nel 2021 con la Ducati satellite del team Pramac, ma portando i colori e i tecnici della Sky Racing Team VR46

Pablo Nieto, team manager Sky Racing Team VR46, Luca Marini, pilota Esponsorama Racing Team e Sky Racing Team VR46, Raul Romero, Esponsorama Racing Team, Luigi Dall’Igna, direttore generale Ducati Corse e Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati Corse (Foto Sky VR46)
Pablo Nieto, team manager Sky Racing Team VR46, Luca Marini, pilota Esponsorama Racing Team e Sky Racing Team VR46, Raul Romero, Esponsorama Racing Team, Luigi Dall’Igna, direttore generale Ducati Corse e Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati Corse (Foto Sky VR46)

È il giorno dell’annuncio ufficiale della promozione di Luca Marini in MotoGP, con il team Avintia, satellite Ducati, nella prossima stagione. Ma è anche il giorno della grande soddisfazione per suo fratello Valentino Rossi e per tutta la struttura dello Sky Racing Team VR46, che porta nella classe regina un altro dei suoi allievi, dopo Pecco Bagnaia.

“Annunciare il passaggio in MotoGP di un altro nostro pilota e dello Sky Racing Team VR46 ci rende orgogliosi”, commenta Alessio Uccio Salucci, amico di una vita di Valentino Rossi e responsabile della VR46 Riders Academy. “Insieme a Sky, con la quale abbiamo iniziato questa straordinaria avventura nel 2014, in questi anni abbiamo dato una spinta decisiva a favore del motociclismo italiano. Oggi, grazie all’accordo con Esponsorama Racing e Ducati, Luca Marini e lo Sky Racing Team VR46 potranno vivere il Motomondiale nella top class, che dal prossimo anno potrà quindi contare sul talento di un’altra promessa italiana. È una grandissima opportunità per tutta la squadra, ma anche un momento decisivo per il futuro del pilota e per tutto il nostro movimento motociclistico. Sono sicuro che ci aspetta un 2021 spettacolare”.

Luca Marini in MotoGP con i colori di Sky VR46

Sulla base dell’accordo stretto oggi con Avintia, oltretutto, il fratello minore del Dottore correrà proprio con i colori di Sky VR46, portandosi dietro alcuni tecnici dalla Moto2. Si tratta dunque a tutti gli effetti di uno sbarco in MotoGP per il team fondato da Valentino Rossi. “Per chi ha fatto parte di questo progetto fin dal 2014, la MotoGP è sempre stata un sogno nel cassetto”, conferma il team manager Pablo Nieto. “Dopo aver accompagnato Bagnaia in top class nel 2019, ci apprestiamo a vederlo correre con i colori di una Casa ufficiale proprio mentre raggiungiamo lo stesso traguardo con Marini e lo Sky Racing Team VR46. Abbiamo deciso di metterci alla prova insieme ad Esponsorama Racing e Ducati, a cui abbiamo garantito fiducia e massimo supporto”.

Dalla Ducati arrivano le parole di elogio del direttore sportivo Paolo Ciabatti: “Siamo molto soddisfatti da avere raggiunto questo accordo con Esponsorama Racing e Sky Racing Team VR46 grazie al quale Luca Marini potrà fare il suo esordio in MotoGP nel 2021. Luca ha dimostrato di essere uno dei piloti più veloci e competitivi in Moto2 e Ducati metterà a sua disposizione tutto il supporto necessario per accompagnarlo nel suo primo anno da debuttante nella massima categoria. Con questa decisione Ducati intende proseguire nella sua strategia tesa a valorizzare i giovani talenti che ha già portato Pecco Bagnaia, anche lui cresciuto nello Sky Racing Team VR46, ad esordire in MotoGP con Pramac Racing nel 2019 e a raggiungere un importante traguardo per il 2021: quello di vestire i colori della squadra ufficiale Ducati“.

Leggi anche —> MotoGP, Bastianini e Marini col team Esponsorama Ducati nel 2021

Luca Marini (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Luca Marini (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)