Morbidelli: “In Yamaha tutti con guasti tranne Quartararo nel 2020”

Franco Morbidelli è sempre più determinato per questo Mondiale. Il rider italo-brasiliano si sente benissimo sulla moto.

Franco Morbidelli (Getty Images)
Franco Morbidelli (Getty Images)

Franco Morbidelli è arrivato un po’ tardi a giocarsi il titolo, ma è sicuramente tra i rider più lanciati in questo momento della stagione. Il rider italo-brasiliano, infatti, viene da un successo ad Aragon dove è stato dominante e punta quantomeno al podio qui a Valencia per continuare a restare attaccato al treno per il Mondiale.

Come riportato da “Motorsport.com”, il pilota del Team Petronas ha così commentato le polemiche di giornata: “Non voglio perdere tempo a pensare a questa situazione. Accetto la decisione dei commissari e voglio pensare ad altro. Sono totalmente concentrato sulla guida, ci sono altre persone deputate ad occuparsi di queste cose. Non sono dispiaciuto o amareggiato. Tutte le persone che lavorano in Yamaha sono mosse da una grande passione e cercano sempre di migliorare. Non sono arrabbiato con Yamaha“.

Morbidelli: “Ciò che è successo a Maverick non mi preoccupa”

Morbidelli ha poi proseguito: “Il venerdì è stato positivo. Questo è stato un bel modo per cominciare il weekend. Siamo stati competitivi sia sul bagnato che sull’asciutto. All’inizio ho cominciato con calma, poi ho preso sempre maggiore confidenza con la moto e ho chiuso nei primi tre”.

Infine il pilota italiano ha così concluso: “Quello che è accaduto a Maverick non mi preoccupa, mi dispiace per lui, ma se guardiamo all’intera stagione tutti hanno subito dei guasti. L’unico esente sinora è stato Fabio. Ha avuto la giusta combinazione tra fortuna e velocità. Dobbiamo essere pronti per ogni tipo di condizione atmosferica. Dobbiamo migliorare i nostri punti deboli e al momento mi ritengo soddisfatto. Oggi mi è bastato poco tempo per essere subito veloce con la moto”.

Antonio Russo

Morbidelli (Getty Images)
Morbidelli (Getty Images)