Guerra mentale in Mercedes. Bottas in crisi, ma ora ha un aiuto speciale

Momento nero per Bottas che non riesce a concretizzare quanto fa nelle prove libere. Per aiutarlo è anche intervenuta una persona speciale.

Valtteri Bottas (Getty Images)
Valtteri Bottas (Getty Images)

Qualcuno su Instagram l’ha pure beffato con un video che lo ritrae danzante e giubilante fino al sorpasso del compagno di squadra Lewis Hamilton nel Q3 e peggio ancora in gara. Il 2020 di Valtteri Bottas si è finora rivelato deludente, in quanto malgrado diverse buone prestazioni non è mai davvero stato capace di convertirle in risultati. Le ragioni sono molteplici, un talento inferiore, un contratto da seconda guida, una debolezza mentale in crescita man mano che le chance si trasformano in occasioni mancate.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

F for @valtteribottas . . FOLLOW US : @f1network 🙏🏼❤️ . . #f1 #f1memes #lewishamilton #maxverstappen #teamlh #f1memes #f1jokes #landonorris #carlossainz #charlesleclerc #sebastianvettel #scuderiaferrari #formula1 #f1funny #sv5 #kimiraikkonen #danielricciardo #formulauno #formule1 #formel1 #formeleins #portuguesegp #valtteribottas #vb77 #wtf1

Un post condiviso da F1 Network 🌎|🇱🇰 (@f1network) in data:

Per cercare di sollevare dal precipizio il #77 è intervenuta pure la fidanzata Tiffany Cromwell, ciclista professionista e dunque avvezza al mondo dello sport professionistico. “Non so cosa Lewis faccia di diverso rispetto a lui”, ha dichiarato perplessa a Bild am Sonntag svelando la sua tecnica da mental-coach: “Cerco di sottolineargli solo le cose positive, ricordargli cosa è capace di fare, e che gli accadimenti non dipendono dal vicino di box”.

Secondo quanto raccontato dallo stesso driver di Nastola, la compagna ha anche cominciato ad appendere le foto delle sue vittorie nel loro appartamento di Monaco, soltanto con l’obiettivo di tirarlo su di morale. “Io non l’ho mai voluto fare perché pensavo che forse autocompiacimento”, le parole del 31enne che ha poi riconosciuto come all’indomani di una corsa negativa, svegliarsi e fare un tuffo nell’amarcord sia un ottimo boost, un incentivo per ripartire.

Valtteri Bottas dopo le qualifiche del Gran Premio dell'Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Lat Images/Mercedes)
Valtteri Bottas  (Foto Lat Images/Mercedes)

Chiara Rainis