Arriva il verdetto sulla presenza o meno di Valentino Rossi a Valencia

Dopo settimane di reclusione forzata Valentino Rossi finalmente potrà ritornare in sella alla sua M1 domenica a Valencia.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Finalmente Valentino Rossi può tirare un grosso sospiro di sollievo. Questa mattina, infatti, il Dottore si è sottoposto nuovamente al tampone ed è risultato negativo. Questo ha come immediata conseguenza il fatto che il #46 a questo punto potrà prendere parte alle sessioni di domani e poi alla gara di domenica.

Il rider di Tavullia quindi prenderà parte alla terza sessione di libere e dovrà cercare di qualificarsi per la Q2. Purtroppo per lui però la sua missione non sarà per niente facile. Domani, infatti, è prevista pioggia, mentre oggi i piloti hanno potuto beneficiare del bel tempo.

Buona prestazione per Gerloff

Qualora dovesse effettivamente piovere, per Valentino Rossi sarebbe praticamente impossibile potersi qualificare direttamente per la Q2. Nei due turni di stamane il pilota italiano era stato sostituito da Garrett Gerloff. Il rider Yamaha SBK ha fatto una buonissima impressione a tutti gli addetti ai lavori dimostrando un’ottima capacità di adattamento con una moto e una pista che non aveva mai visto prima in vita sua.

Gerloff ha chiuso le due sessioni al 16° e al 19° posto e durante il periodo di pista umida si è riuscito addirittura ad issare in top-10. L’americano però da domani dovrà lasciare la M1 a Valentino Rossi che a questo punto, con il Mondiale ormai andato ha nella sua agenda altri obiettivi da portare a termine da qui a fine 2020. Il #46 proverà infatti a vincere almeno una gara da qui alla fine e a chiudere tra i primi 10 della classifica iridata cercando magari di dare una mano a uno dei tre piloti Yamaha in lizza per il Mondiale a vincerlo, con un occhio particolare per il suo figlioccio sportivo Franco Morbidelli.

Antonio Russo

M1 (Getty Images)
M1 (Getty Images)