Binotto consiglia Liberty: “Così i GP torneranno ad essere spettacolari”

Il boss Ferrari Binotto detta le indicazioni a FIA e Liberty Media per rendere le gare di F1 più avvincenti e mano scontate.

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto (Foto Peter Fox/Getty Images)
Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto (Foto Peter Fox/Getty Images)

Sebbene stia faticando anche solo a far funzionare la Ferrari, Mattia Binotto ha voluto ergersi a gran consigliere di Liberty e Federazione Internazionale per la gestione del Circus. Il team principal del Cavallino ha infatti voluto dispensare dei suggerimenti per vivacizzare la gare, ad esempio richiedendo il ripristino delle vie di fuga in ghiaia. In questo modo ogni errore diventerebbe pesante e soprattutto potrebbe togliere dai giochi anche i più forti. Per l’ingegnere nato a Losanna, a fronte del congelamento dello sviluppo delle vetture una simile introduzione, se immediata, potrebbe rivelarsi in un certo senso salvifica da una replica del dominio Mercedes a cui abbiamo assistito quest’anno. Il 2022 al contrario dovrebbe essere un’altra storia. “Le regole che entreranno in vigore non daranno grossi margini di sperimentazione, per cui gli ingegneri non potranno essere innovativi. Questo avvicinerà il gruppo”, la tesi espressa ai microfoni di Sky Italia dal 50enne, il quale, come molti del paddock, pare essere convinto che il campionato della rivoluzione tecnica livellerà le forze in campo. “Le monoposto non perderanno più il carico in prossimità di un’altra, quindi i sorpassi saranno più semplici, ma è necessario incrementare gli interventi”, ha sostenuto, incentivando i cambiamenti.

Guardando invece al proprio giardino il tecnico ha ammesso di essersi sentito sollevato dal feedback avuto dalle ultime novità introdotte sulla SF1000. “Gli ultimi 3/4 weekend hanno mostrato che stiamo facendo passi avanti costanti, quindi stiamo andando nella giusta direzione. Inoltre, davanti ad ogni problema che si è presentato siamo riusciti ad effettuare le giuste analisi e ad affrontarlo in maniera corretta”, ha poi chiosato definendosi ottimista per il futuro. Chissà se intendeva quello più prossimo…

Una fase del Gran Premio dell'Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Joe Portlock/Getty Images)
(Foto Joe Portlock/Getty Images)

Chiara Rainis