Mick Doohan: “Dovizioso? Meglio ritirarsi o passare in Superbike”

Mick Doohan consiglia ad Andrea Dovizioso di rinunciare al ruolo di collaudatore, per svolgere un ruolo da protagonista i Superbike.

Mick Doohan (getty images)

Nei prossimi giorni potremo forse conoscere il destino di Andrea Dovizioso, rimasto senza una sella libera per la prossima stagione MotoGP. Dopo il divorzio dal team Ducati annunciato a metà stagione, si sono rincorse molte voci sul suo conto. Dall’anno sabbatico all’offerta Aprilia, fino alle varie offerte come collaudatore. Le indiscrezioni più attendibili lo vorrebbero nei panni di tester per la Yamaha, dove andrebbe a prendere il posto di Jorge Loreno, anche se un ex campione come Mick Doohan preferirebbe vederlo come protagonista nel Mondiale Superbike, poiché il lavoro di test è “solitario”.

Le trattative tra la casa di Iwata e Andrea Dovizioso sembrano arrivate ad un buon punto ed entro questo mese potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale delle parti coinvolte. Non è ancora stato deciso se parteciperà anche ad alcune gare come wild card, ma l’italiano vuole anche avere la possibilità di correre nel motocross. Dani Pedrosa alla KTM e Sylvain Guintoli alla Suzuki hanno già dimostrato che un uomo esperto può portare avanti un progetto del genere . “Dovizioso ha ancora molto da offrire”, dice Mick Doohan sul sito ufficiale del campionato. “Ha molta esperienza. Può correre e vincere e avere opzioni in Coppa del Mondo… Sarà difficile per lui se non riesce a trovare una buona squadra. Se fossi in me, direi che è meglio ritirarsi o andare al Mondiale Superbike. Sarebbe sicuramente competitivo lì”.

Ma Dovizioso ha sempre escluso categoricamente il passaggio al WorldSBK. “Nell’attuale stagione MotoGP, sono richiesti collaudatori veloci ed esperti. Ai miei tempi i collaudatori erano più lenti di diversi secondi”, ricorda Doohan degli anni ’90. “Si è visto che Pedrosa ha fatto progressi per KTM. Con Dani hanno trovato qualcuno che può portare il progetto nella giusta direzione; con Dovizioso potrebbe essere simile. Uno come Dovizioso può essere un extra per una squadra”.

Andrea Dovizioso in pista durante il Gran Premio di Teruel di MotoGP 2020 ad Aragon (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso in pista durante il Gran Premio di Teruel di MotoGP 2020 ad Aragon (Foto Ducati)