Hamilton pronto al ritiro? Diversi motivi spingono questa scelta

Lewis Hamilton nella giornata di ieri ha ventilato l’ipotesi di un possibile ritiro a fine anno. Alcuni motivi lo spingerebbero a farlo.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton ha il contratto in scadenza alla fine di questa stagione e al momento non è ancora arrivata la firma sul rinnovo. Con tutte le squadre già al completo non sembrano esserci ansie da parte della Mercedes che sa che sicuramente non corre pericolo di vedere nel 2021 il britannico con un’altra vettura.

Le parole di ieri dell’inglese però aprono scenari sinora mai contemplati, ovvero quelli che vorrebbero Lewis ritirarsi definitivamente dalle gare alla fine di questa annata che gli ha permesso di battere alcuni dei record di Michael Schumacher.

Secondo quanto riportato da “Libero” dietro questa idea del ritiro ci sarebbero svariati motivi. Per prima cosa si tratta di soldi. I team vorrebbero imporre un tetto di 30 milioni di dollari per gli stipendi dei piloti e questo porterebbe il britannico a guadagnare molto meno rispetto alle sue aspettative.

Wolff può lasciare la Mercedes

Poi c’è per così dire il problema noia. Hamilton in questi anni sta vincendo titoli praticamente da solo, senza alcun avversario e quindi stanco di tutto ciò potrebbe decidere di lanciarsi in nuove carriere visto che da sempre è affasciato dalla moda, dal cinema e dalla musica.

Infine, ultimo elemento, ma non per questo meno trascurabile, la permanenza di Toto Wolff in Mercedes non è scontata. Il manager austriaco in questi anni è stato un vero e proprio punto di riferimento per Hamilton e grazie a lui la casa di Stoccarda ha trovato quella solidità che ha portato alla vittoria di 7 titoli costruttori consecutivi, un record che ha sbriciolato quello precedente della Ferrari. Insomma l’idea ritiro per Lewis sarebbe più che concreta e spinta da svariati elementi.

Hamilton (Getty Images)
Hamilton (Getty Images)