A Imola altra gara da ricordare di Raikkonen. Per il finnico anche un premio

A Imola Raikkonen ha confermato di essere uno dei migliori nella gestione gomme e i tifosi hanno voluto premiarlo.

Kimi Raikkonen (©Alfa Romeo Twitter)

Ha coperto 48 dei 63 giri in programma utilizzando lo stesso treno di pneumatici dando sfoggio, per l’ennesima volta, delle sue abilità. Anche in Emilia Romagna Kimi Raikkonen ha fatto parlare di sé ed ha esaltato. Come nel mondo del pallone un suo quasi coetaneo si sta facendo notare per giocate strabilianti, sorprendenti quanto o più di quelle che faceva in gioventù, così Iceman in questo secondo anno in Alfa Romeo sta regalando lo spettacolo degli esordi.

Purtroppo per lui lo show messo in scena al Santerno stava rischiando di essere vanificato, visto che la sosta per passare dalle medie alle soft lo ha buttato fuori dalla top 10. Alla fine però, la fortuna che aiuta gli audaci ha guardato dalla sua parte e mentre era azione la Safety Car l’inglese della Williams George Russell si è incidentato riportandolo in zona punti. Poco dopo è toccato alla Renault di Esteban Ocon fermarsi. Risultato finale, il 41enne di Espoo è giunto alla bandiera a scacchi in nona piazza.

“Sapevamo di poter far durare a lungo le coperture”, ha raccontato l’iridato 2007, sollevato per l’esito della corsa. “Peccato aver fatto il pit stop poco prima che entrasse la vettura di sicurezza. In ogni caso il passo è stato buono e siamo riusciti ad approfittare delle chance che si sono presentate”. Come di rado succede, insomma, il finlandese ha potuto beneficiare dei guai altrui. Sarà stata giustizia divina? Non lo sappiamo. Sicuramente si è meritato i due punticini arrivati nonostante abbia tra le mani una monoposto da retrovie. E siccome le prestazioni di qualità non passano mai inosservate, il pubblico della F1 lo ha premiato quale “Pilota del Giorno”. Un riconoscimento sudato, a corollario di una buona settimana per lui, appena confermato nel team di Hinwil per il 2021. Quindi, bravo Kimi!

– Kimi: “Ok”. https://t.co/AJbBCekRzb

— Alfa Romeo Racing ORLEN (@alfaromeoracing) November 1, 2020

(©Alfa Romeo Twitter)

Chiara Rainis