F1 GP Emilia Romagna, Gara: tempi e risultato finale

Si è concluso un rocambolesco GP di Imola. Tanti i colpi di scena avvenuti e non sono mancati gli errori da parte della Ferrari.

(Mercedes Twitter)

Con Bottas in pole ed Hamilton al suo fianco è scattato il GP dell’Emilia Romagna.

Semafori spenti! Bottas mantiene il vertice mentre Verstappen brucia Hamilton. Quarto Ricciardo con la Renault a precedere l’Alpha Tauri di Gasly, che ha quindi perso una posizione. Ottimo start per Giovinazzi, 14°. Stroll si tocca con Ocon e deve rientrare sa cambiare il muso. Testacoda per la Haas di Magnussen per un contatto con la Rossa di Vettel.

1’19″518 per Bottas che martella giri veloci. Ham si lamenta per l’impossibilità di restare in scia.
Vettel e Magnussen sotto investigazione per l’incidente.
Al giro 6 Sainz supera l’altra McLaren di Norris ed è 9°.
Al giro 9 team radio per Gasly. Il francese, in quinta piazza, viene invitato al ritiro per una perdita di pressione dell’acqua sulla sua AT01.

Al giro 11 primo pit stop di giornata. Giovinazzi passa alle medie.
al giro 16 sosta per Leclerc che rientra 13°. Il monegasco ha montato le hard.
L’undercut non riesce alla Ferrari #16. Ricciardo è ancora davanti. Il monegasco prova a superarlo con il DRS, ma arriva al bloccaggio.
Al giro 19 Verstappen monta le dure. Per lui terza piazza. Hamilton chiede al box di non effettuare il pit stop.
Al giro 20 hard pure per Bottas che è secondo. Vettel quinto e Leclerc decimo. Sesto Raikkonen con l’Alfa.
Con l’aria pulita Ham firma continui giri veloci.
Al giro 28 bel sorpasso di Leclerc su Magnussen. Il ferrarista è 9°.
Al giro 30 Ocon costretto a parcheggiare a bordo pista. Virtual Safety Car.
Hamilton al pit. L’inglese resta leader.
Bottas in bagarre con Verstappen.
Al giro 40 su 63 soltanto Vettel e Raikkonen non si sono fermati.
Si ferma Sebastian dopo un ottimo primo stint. Problemi all’anteriore destra. Persi 13″. Il tedesco rientra 14°.
Al giro 43 Verstappen approfitta di un errore di Bottas per infilarlo.
1’18″8 per Raikkonen che gira piu veloce di Bottas. Gara gagliarda anche per Vettel che però per colpa della sosta è solo 13°.
Al giro 50 box per Kimi. Il finnico rientra 12°.
Colpo di scena al giro 52 safety car in pista per l’uscita di Verstappen. Ham mette le soft per il giro veloce.

Al giro 53 soft anche per Vettel e Bottas.
Clamoroso incidente per Russell sotto SC. l’inglese della Williams era in decima piazza.

Strana strategia Racing Point che richiama al box Perez, in quel momento 3°.
Alla ripartenza crash tra Sainz e Albon che scivola in ultima posizione.

Kvyat svernicia Leclerc ed è 5°.
1’15” per Ham.
Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton vince davanti a Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo. Quarto Kvyat e quinto Leclerc. Alfa Romeo a punti con Raikkonen e Giovinazzi
Mercedes per la 7° volta campione del mondo.

(F1 Twitter)