Villeneuve attacca la strategia Ferrari: “Stanno penalizzando Vettel”

Vettel penalizzato dalla Ferrari? Secondo Villeneuve è quello che sta succedendo e per un motivo molto semplice. 

Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio del Portogallo di F1 2020 a Portimao (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel  (Foto Ferrari)

Alla faccia di quanto sostenuto al termine del GP del Portogallo dal team principal Mattia Binotto, le macchine di Vettel e Leclerc non sarebbero affatto uguali, o comunque la SF1000 non sarebbe in linea con lo stile del tedesco. Complice la separazione che avverrà a fine stagione, la Rossa avrebbe intrapreso un percorso di sviluppo totalmente opposto ai gusti di Sebastian per sposare al 100% quelli di Charles. Ad esserne convinto è Jacques Villeneuve che stupito dalle parole dell’ingegnere nato in Svizzera ha ribadito un concetto già espresso in passato. L’approccio dei due piloti sarebbe del tutto differente e a Maranello avrebbero deciso di adottare in toto quello del Principino essendo il loro futuro.

Ma non solo, per il canadese, più passeranno le gare e più il #16 mostrerà miglioramenti, peggio sarà per il driver di Heppenheim, ormai obbligato a guidare sulle uova. “Non riesce a portare la macchina limite, ma al contrario è lui ad arrivarci”, ha riassunto ai microfoni di Sky Italia. Per il 33enne, quindi, la marcia verso Abu Dhabi potrebbe rivelarsi perigliosa e psicologicamente probante.

Del medesimo avviso del figlio di Gilles anche la stella del DTM Bruno Schneider, secondo cui le colpe vanno divise. “Se un quattro volte iridato è così indietro c’è qualcosa che non quadra”, ha detto a Sport1, sicuro che il connazionale non veda l’ora che scatti il 2021 per calcare l’abitacolo dell’Aston Martin.  “Credo muoia dalla voglia di dimostrare al Cavallino che ha sbagliato”. Quello che potremmo ormai definire come “caso Vettel” ha solevato qualche perplessità anche nella mente dell’uomo mercato del momento Nico Hulkenberg. “E’ molto difficile giudicare dall’esterno, ma dal mio punto di vista è una situazione incomprensibile”, ha sostenuto ad RTL. E come dargli torto. Anzi, in realtà la risposta l’ha fornita lo stesso boss rosso quando a Portimao ha liquidato Seb definendolo “secondo pilota”.

Sebastian Vettel ai box nel Gran Premio dell'Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel  (Foto Ferrari)

Chiara Rainis