Norris: “Hamilton da record? Deve battere solo 1-2 piloti a gara”

Lando Norris durante un’intervista non ha avuto parole al miele per Lewis Hamilton, ma dopo si è scusato per tutto ciò.

Lando Norris e Lewis Hamilton (Getty Images)
Lando Norris e Lewis Hamilton (Getty Images)

Lando Norris ha solo 21 anni, ma ha sulle spalle già una buona esperienza in F1. Ad oggi sono già 33 i GP disputati in cui è riuscito a ottenere anche un podio. Il driver britannico è sicuramente tra le migliori promesse per il futuro del motorsport. Inoltre è molto amato dai giovani e i suoi profili social sono seguitissimi.

Come riportato da “RaceFans” però recentemente si sarebbe reso protagonista di uno scivolone. Dopo che il suo connazionale Hamilton aveva ottenuto il record assoluto di successi in F1, infatti, il britannico avrebbe così commentato la cosa: “Sono felice per lui, niente di più. Non significa niente per me. Fondamentalmente Hamilton ha una vettura con cui dovrebbe vincere ogni gara. Deve battere uno o due piloti in più tutto qui”.

La cosa non è andata giù a qualche tifoso. Hamilton, infatti, è amatissimo in Inghilterra anche per il suo forte impegno nel social. Lì è una vera e propria rockstar e quindi queste parole sono state mal digerite dai sudditi di sua Maestà.

Norris: “Chiedo scusa a tutti”

Proprio per questo Norris ha deciso subito di fare marcia indietro chiedendo scusa attraverso i propri canali social: “Devo delle scuse. Sono stato stupido e distratto per alcune cose che ho detto di recente ai media e nelle interviste. Non ho mostrato il rispetto che avrei dovuto dare a certe persone. Non sono quel tipo di persona, quindi voglio scusarmi con loro, ma anche con tutti quelli che leggono e ascoltano. Scusate”.

Il buon Lando nel messaggio parla al plurale poiché si è reso protagonista di alcune parole infelici anche nei confronti di Stroll. Ciò non toglie che probabilmente, le dichiarazioni nei confronti di Hamilton siano figlie della voglia di poter guidare una vettura a livello della Mercedes per poter battagliare alla pari con il connazionale.

Antonio Russo

Hamilton e Norris (Getty Images)
Hamilton e Norris (Getty Images)