Nakagami deluso dopo Aragon: “Pensavo di vincere, tanta pressione”

Takaaki Nakagami racconta la sua amarezza dopo il ritiro inatteso nella gara MotoGP del Gran Premio di Teruel. Il pilota LCR era il poleman.

Nakagami MotoGP Honda
Takaaki Nakagami (Getty Images)

Sicuramente una delle delusioni della seconda gara MotoGP di Aragon è stato Takaaki Nakagami. Partito dalla pole position, è caduto già durante il primo giro e ha mandato in frantumi la possibilità di ottenere un grande risultato.

Il pilota del team LCR Honda era ritenuto tra i candidati a salire sul podio, però la sua corsa è durata poche curve. Tanta la sua delusione e anche quella della squadra diretta da Lucio Cecchinello, si aspettavano un epilogo diverso del Gran Premio di Teruel.

Nakagami dopo il GP Teruel 2020

Nakagami nel post-gara non ha nascosto la propria frustrazione per quanto avvenuto: «Non mi aspettavo di finire nella ghiaia. Sono molto deluso – riporta Speedweek – mi dispiace per la squadra. Abbiamo fatto bene fin dalle prove libere e in gara credevo di poter vincere. Purtroppo sono caduto, anche se avevo provato a ignorare la pressione. Ero troppo veloce in curva 5, ho commesso un errore e l’anteriore è partito. Quando ero a terra non potevo crederci».

Il pilota giapponese ammette che probabilmente ha sentito la pressione di essere partito dalla pole position e di venire considerato un favorito alla vittoria: «In passato non avevo mai avuto la possibilità di stare davanti, quindi stavolta la pressione è stata troppo grande per me e non ho saputo gestirla mentalmente. Devo migliorare, non mi arrendo. Ora attendo Valencia, pista solitamente adatta alla Honda».

Nakagami spera di riscattarsi nei due gran premi MotoGP previsti a Valencia. Le sue chance di vincere il titolo mondiale sono diminuite, è a -45 dal leader Joan Mir, ma può ancora concludere in bellezza una stagione decisamente positiva.

Takaaki Nakagami
Takaaki Nakagami (Getty Images)