Max Biaggi punta a stabilire un nuovo record del mondo… anzi, dodici!

Questo weekend Max Biaggi tenterà di battere dodici record mondiali di velocità con le moto elettriche Voxan Wattman

Max Biaggi (Foto Jérôme Cambier/Voxan)
Max Biaggi (Foto Jérôme Cambier/Voxan)

Max Biaggi e il costruttore di moto elettriche Voxan tenteranno di stabilire questo weekend la bellezza di dodici nuovi record mondiali di velocità, sulla pista di decollo dell’aeroporto di Chateauroux, in Francia. La sfida, che si svolgerà nell’arco di tre giorni a partire dal 30 di ottobre, vedrà schierati il sei volte campione del mondo e la Casa monegasca, che festeggia il ventesimo anniversario dell’avventura elettrica del gruppo Venturi.

Questi tentativi si sarebbero dovuti svolgere nel luglio scorso sulla pianura salata più grande del pianeta, la Salar de Uyuni in Bolivia, ma è stata successivamente rinviata per via della pandemia di Covid-19. E, con il permanere dell’allarme coronavirus, non è stato possibile riprogrammarli in Sudamerica.

La nuova sfida di Max Biaggi

Per questa ragione si è optato per l’aeroporto nel centro della Francia, la cui pista rispetta i criteri fissati dalla Federazione motociclistica internazionale. Biaggi si siederà in sella a due diverse versioni della Wattman, entrambe spinte da 367 cavalli, tentando di raggiungere la velocità più alta mai stabilita sulle distanze del quarto di miglio, del miglio e del chilometro, sia con partenza da fermo che lanciata.

“Questa sarà la terza volta in cui guido all’aeroporto di Chateauroux”, spiega il Corsaro. “Le prestazioni ottenute nei test di giugno e di agosto ci danno fiducia, ci sentiamo più che pronti. Questo weekend, se la pista sarà asciutta e i venti laterali saranno leggeri, riusciremo a battere diversi record. Non vedo l’ora di riportare questi titoli a Monaco e al team”.

Le Voxan Wattman con cui Max Biaggi tenterà i record di velocità (Foto Voxan)
Le Voxan Wattman con cui Max Biaggi tenterà i record di velocità (Foto Voxan)