Vettel si lamenta dell’auto: “Peggio di quella di Leclerc”. Binotto lo stronca

Sebastian Vettel lascia intendere che la sua Ferrari non sia all’altezza di quella di Charles Leclerc. Ma Mattia Binotto lo fulmina

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

Anche al Gran Premio del Portogallo, il confronto tra i due piloti della Ferrari è stato letteralmente impietoso. Mentre Charles Leclerc ha sorpreso con un buon quarto posto, il suo compagno di squadra Sebastian Vettel si è dovuto accontentare del decimo, chiudendo addirittura doppiato.

Una distacco talmente pronunciato da spingere il quattro volte campione del mondo, in uscita dalla Scuderia a fine stagione, a lasciar intendere che lui e il monegasco non abbiano a disposizione lo stesso materiale tecnico. “Dalla telemetria si vede che l’altra vettura è molto più veloce in alcuni settori, non sono un idiota”, ha tuonato il tedesco. “Non so se dovrei dire di più, ma le ho provate tutte. Ci sono i tempi sul giro e ci sono le mie sensazioni, ma devo pensare che abbiamo la stessa macchina perché mi fido delle persone che lavorano con me”.

Ferrari di Vettel peggio di quella di Leclerc? Binotto ribatte

Non si è fatta attendere la replica del team principal Mattia Binotto, che ha rapidamente stroncato sul nascere tutti i possibili dubbi su un trattamento non equo tra i due piloti. “Le vetture di Seb e di Charles sono identiche, su questo non c’è discussione”, ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport. Per poi lanciare anche una stoccata a Vettel: “Charles è certamente molto forte, ma forse ci possiamo aspettare di più dal secondo pilota”.

Una fulminata in piena regola al tedesco, bollato ormai come seconda guida del Cavallino rampante e dalle prestazioni definite indirettamente deludenti. Tuttavia, Binotto ha anche chiarito che Vettel rimarrà nell’abitacolo fino alla fine della stagione e non è in vista alcun divorzio anticipato.

“Non è in discussione”, ha rassicurato. “E sono anche sicuro che porterà a casa altri punti che gli daranno più fiducia in se stesso. Qui penso che Sebastian sarebbe potuto andare più forte in termini di suo potenziale, ma ora non possiamo mettergli troppa pressione addosso. Stiamo facendo tutto il possibile per assicurarci che possa concludere la stagione al meglio”.

Leggi anche —> Vettel frena gli entusiasmi: “Piccole novità, meglio solo grazie alla pista”

Sebastian Vettel in pista al Gran Premio del Portogallo di F1 2020 a Portimao (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel in pista al Gran Premio del Portogallo di F1 2020 a Portimao (Foto Ferrari)