MXGP Lommel, Gara 2: Gajser troppo veloce per tutti, Cairoli 10°

In MXGP c’è un solo padrone e si chiama Tim Gajser. Solo 10° Cairoli che cade due volte nell’arco della seconda manche.

Tim Gajser (Getty Images)
Tim Gajser (Getty Images)

Dopo la straripante vittoria in Gara 1 da parte di Tim Gajser il titolo sembra già una formalità per lo sloveno che da qualche gara a questa parte sembra aver innestato le marce alte. Tony Cairoli, invece, a questo punto non può fare altro che cercare di portare a casa quantomeno il 2° posto nel Mondiale.

In partenza è subito Gajser a prendersi l’Holeshot davanti a Tonus e Febvre, mentre la gara di Cairoli si fa subito in salita a causa di un brutta caduta. Passano pochi minuti e a sorpresa anche il leader del campionato e della gara finisce a terra ed è costretto a rimontare.

Che rimonta di Gajser

Davanti si apre così una sfida a tre per il primato tra Febvre, Seewer e Tonus. A metà gara Cairoli dopo una buona rimonta si ritrova invischiato in una lotta per il 13° posto mentre Gajser è già 4° dopo la caduta. Ad 8 minuti dal termine però arriva una nuova caduta per il talento di Patti che si ritrova così 16°.

Mostruoso, invece, Gajser, che nonostante la caduta raggiunge in poche tornate la 2a piazza e addirittura comincia ad insidiare Febvre per la vittoria negli ultimi giri. Lo sloveno a 2 minuti dal termine supera anche il francese e vince in maniera maestosa Gara 2, terzo posto per Seewer. Nel finale Cairoli in rimonta porta a casa il 10° posto.

Per effetto di questi risultati a 6 manche e 3 round dalla fine del campionato Gajser è primo con 74 punti di vantaggio su Cairoli. Per lo sloveno il titolo 2020 a questo punto appare sempre più una formalità.

Antonio Russo

MXGP (Getty Images)
MXGP (Getty Images)