Bottas s’inchina ad Hamilton: “Non avrei vinto anche con le soft”

Valtteri Bottas depone le armi e s’inchina anche lui allo strapotere di Hamilton. Per il finlandese non c’erano possibilità di vincere oggi.

Valtteri Bottas (Getty Images)
Valtteri Bottas (Getty Images)

Non è stata una bella giornata per Valtteri Bottas. Il pilota finlandese, in testa a tutte le graduatorie per tutto il weekend è venuto poi meno proprio nel momento decisivo. Ieri si è fatto soffiare la pole all’ultimo tentativo, mentre oggi, dopo aver superato Hamilton per qualche tornate si è poi dovuto inchinare davanti allo strapotere del britannico che ha vinto con un enorme vantaggio su di lui.

Come riportato da “Motorsport.com” il driver della Mercedes a margine della gara ha così commentato: “I primi giri sono andati abbastanza bene. In partenza è caduta qualche goccia di pioggia che ha dato vita a qualche insidia e le vetture che erano dietro di noi con le soft hanno potuto beneficiare di un po’ di vantaggio. Io però sono riuscito ad andare abbastanza bene”.

Bottas: “Speravo di fare un primo stint lungo”

Bottas ha poi proseguito: “Dopo quei giri però il mio passo è crollato e non so il motivo di questa cosa. Ho cercato di difendermi a quel punto da Lewis, ma lui andava tanto più veloce di me e non sono riuscito a reagire”.

Infine il finlandese ha così concluso: “Io speravo di poter fare un primo stint un po’ più lungo per poi montare le soft nel finale, ma non credo che anche con quest’altro tipo di strategia oggi sarei riuscito a vincere”.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

2nd place in Portugal 🏆 #VB77 #F1 #PortugueseGP @mercedesamgf1 @f1

Un post condiviso da Valtteri Bottas (@valtteribottas) in data:

Bottas (Getty Images)
Bottas (Getty Images)