Marquez non correrà più nel 2020 e torna l’ombra della terza operazione

Marc Marquez probabilmente non tornerà in pista prima del 2021 e all’orizzonte c’è anche una terza operazione.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Il recupero di Marc Marquez è una strada che si fa sempre più in salita. Il rider della Honda, infatti dopo aver subito già due operazione sta provando a ritornare quanto prima in pista, ma quasi sicuramente, in questo 2020, non rivedremo più lo spagnolo in sella ad una moto.

A confermarlo, implicitamente, ai colleghi di “Motorsport.com”, è il suo sostituto Stefan Bradl che ha così affermato: “Concluderò io la stagione. Me lo hanno riferito ieri in Honda e non so se posso ancora dirlo ufficialmente, ma è un dato di fatto. Marc deve pensare a tornare al 100%, quindi per lui non vale la pena di correre il rischio di provarci ancora prima di tornare al massimo”.

L’ombra della terza operazione

Insomma la notizia che era nell’aria da qualche giorno ora trova quasi i crismi dell’ufficialità. Marc Marquez per il momento non tornerà in pista, troppo rischioso fargli correre una gara ora che non è ancora al top e compromettere così anche la prossima stagione.

I colleghi di “Sky Sport” però hanno lanciato un’altra bomba riguardante lo spagnolo. A quanto pare, infatti, il rider iberico avvertirebbe dei fastidi al braccio in questi giorni. Questo avrebbe spinto il #93 e l’equipe di medici che lo segue a pensare ad una terza operazione. A quanto pare si è deciso di attendere ancora un paio di settimane prima di prendere la decisione definitiva, ma per Marc il futuro non sembra certo roseo. Il suo calvario non pare per niente terminato.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Continuamos con la recuperación!!👣 #rehabilitacion

Un post condiviso da Marc Márquez (@marcmarquez93) in data:

Marquez (Getty Images)
Marquez (Getty Images)