MotoGP: nove anni fa ci lasciava Marco Simoncelli

Nove anni fa Marco Simoncelli ci lasciava sulla pista di Sepang a seguito di un terribile incidente che lo vide coinvolto.

Marco Simoncelli (Getty Images)
Marco Simoncelli (Getty Images)

Il 23 ottobre di 9 anni fa l’Italia si svegliava triste perché aveva perso uno dei suoi eroi motociclistici più amati: Marco Simoncelli. La gara a Sepang si correva quando qui era mattino presto. Il rider di Coriano veniva da un periodo felice, aveva appena fatto un ottimo podio in Australia e già sognava la possibilità di arrivare a guidare la Honda ufficiale.

Quella maledetta domenica però qualcosa andò storto e al 2° giro, alla curva 11, Marco si ritrovò sdraiato, aggrappato alla sua moto. Il resto è elettronica unita a fatalità con la moto del Sic che non ne volle sapere di scivolare via, nella ghiaia, lontana dai pericoli, ma decise di ritornare in traiettoria cogliendo di sorpresa Rossi ed Edwards che lo seguivano e lo colpirono in pieno.

Un giorno triste per tutti

Quello che successe dopo fu solo la dimostrazione di quanto Marco fosse amato trasversalmente in tutto il mondo. Il Milan, la squadra per la quale faceva il tifo decise di scendere in campo con il lutto al braccio, mentre durante il successivo GP di F1 tanti driver decisero di applicare il suo famoso 58 sul proprio casco e lo stesso Vettel dedicò la vittoria al GP d’India al Sic.

Mauro Sanchini oggi lo ricorda così: “Non sarà mai un giorno come tanti, no, non lo sarà mai più. Passano gli anni, si susseguono con grande velocità, ma questo giorno rimane fermo lì, ancorato al tuo ricordo, ancorato a te e a noi che ci manchi tanto. Ciao Sic”.

Noi, nel nostro piccolo, non potevamo fare a meno di ricordare Marco Simoncelli in questo giorno così triste per tutti quelli che lo hanno amato. Lui era quel bambino che non è mai cresciuto, un sorriso stampato sotto un casco di felicità, era semplicemente il nostro Marco. Ciao Sic, ovunque tu sia.

Antonio Russo

Simoncelli (Getty Images)
Simoncelli (Getty Images)