Joan Mir crede nel titolo: “Sto vivendo un sogno, ma voglio vincerlo”

Joan Mir punta dritto al titolo iridato. Lo spagnolo ammette di star vivendo un sogno, ma allo stesso tempo vuole centrare l’obiettivo.

Joan Mir (Getty Images)
Joan Mir (Getty Images)

Joan Mir è da qualche anno tra i migliori talenti che il Motomondiale ha visto sbocciare. Dopo il titolo vinto nel 2017 in Moto3 dominando la stagione è subito passato l’anno successivo in Moto2 dove, nonostante qualche comprensibile difficoltà ha chiuso comunque con il campionato con 4 podi.

Nel 2019, dopo un solo anno di Moto2, la Suzuki ha subito deciso di affidargli una moto in MotoGP. Tra qualche infortunio e qualche indecisione dovuta all’età e all’inesperienza, Mir ha chiuso in crescendo l’anno dimostrandosi all’altezza della situazione.

In questo 2020 però è arrivato per lui il grande exploit. Attualmente, infatti, Joan pur non avendo ancora vinto nemmeno una gara in MotoGP è primo in classifica grazie ai 5 podi conquistati nelle 10 gare sin qui disputate.

Mir: “Ho lavorato tanto sulle gomme”

In questa pazza stagione nessuno ha avuto la continuità del rider iberico, che non a caso oggi è leader del Mondiale. Come riportato da “Sky Sport”, Mir ha così dichiarato a margine  delle prove libere di quest’oggi: “Non abbiamo lavorato in maniera particolare per la qualifica, anche perché il tempo che abbiamo fatto non è stato proprio da record. Siamo stati competitivi in ogni caso sia io che Rins. A me è mancato qualcosina. Ho provato a lavorare tanto sulle gomme usate”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Abbiamo lavorato bene e tanto per la gara. Poi ho messo le gomme nuove e in quel caso ho fatto un tempo meno buono. Sicuramente sto vivendo un sogno, però bisogna approfittare di questa opportunità e non lasciare perdere questo titolo”.

Antonio Russo

Mir (Getty Images)
Mir (Getty Images)