Hamilton e Mercedes possono lasciare: “Non voglio un triennale”

Lewis Hamilton e la Mercedes devono ancora discutere del contratto del britannico. Probabilmente però non ci sarà un triennale.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton alla fine di questa stagione potrebbe vincere il suo 7° titolo iridato che lo renderebbe così, al pari di Michael Schumacher, il driver che ha vinto più Mondiali nella storia della F1. Al momento il britannico non ha ancora sciolto le proprie riserve sul rinnovo del contratto con la Mercedes.

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Hamilton ha così parlato della propria situazione contrattuale: “Non abbiamo ancora parlato del rinnovo. Trovarsi a negoziare non è mai una situazione facile per tutti. Sono legato a questo team. Mi siederò con Toto per discutere della strada da percorrere tenendo anche conto di tutto quello che abbiamo ottenuto insieme sin qui. Ho sempre discusso contratti triennali, ma questa volta è diverso”.

Hamilton: “Decideremo nei prossimi due mesi”

Il driver britannico ha poi proseguito: “Nel 2022 entreremo in un’era diversa e anche la Mercedes sta puntando a dare spazio ai veicoli elettrici. Decideremo nel giro di un paio di mesi”. Il pilota inglese alla fine di questa stagione andrà in scadenza, ma il suo futuro in Mercedes sembra praticamente assicurato.

Resta da capire a questo punto la lunghezza del contratto. Dal 2022, infatti, dovrebbero cambiare in maniera massiccia i regolamenti e la Mercedes a quel punto potrebbe anche decidere di salutare la F1 o in ogni caso uscire lentamente di scena, proprio per questo Hamilton, che a quel punto avrebbe 37 anni e potrebbe aver vinto anche il suo 8° titolo, potrebbe anche decidere di salutare il circus da pilota più vincente di tutti i tempi.

Antonio Russo

Hamilton (Getty Images)
Hamilton (Getty Images)