Valentino Rossi: “Più tempo all’Academy quando non sarò più pilota”

Valentino Rossi correrà fino all’età di 42 anni poi deciderà il suo futuro. Ma una volta appeso il casco al chiodo dedicherà più tempo alla sua Academy.

Valentino Rossi (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)
Valentino Rossi (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)

Valentino Rossi resta isolato nella sua Tavullia almeno fino a domenica prossima, in attesa che il tampone dia esito negativo. Dopo tre cadute consecutive salta anche il doppio round di Aragon per Coronavirus, una situazione che non rende certo lieto nessun atleta costretto alla quarantena. Diversi giorni fa il campione di Tavullia ha rilasciato un’intervista a Superbikeitalia.it in cui ha parlato della sua VR46 Academy e della sua passione per le corse.

Il Dottore proseguirà l’avventura in MotoGP cambiando livrea nel 2021, ma avrà a disposizione una Yamaha M1 con specifiche factory. Sarà la sua ultima stagione da pilota? Molto dipenderà dai risultati, ma non ha mai nascosto di vivere con una certa ansia il momento dell’addio definitivo. “Le gare e i risultati sono elementi importanti per determinare il mio livello di felicità. Oggi posso dire di avere una vita felice grazie alle persone intorno a me, i veri amici con cui sono cresciuto. Ho un buon rapporto con la mia famiglia, ho due fratellini con i quali mi piace passare il tempo. Ciò che mi dà più felicità sono i risultati delle gare. Se vinco sono felice, se non vinco non sono così felice”.

Leggi anche -> Joan Mir: “Non penso al Mondiale come gli altri piloti”

Al termine della sua carriera la sua concentrazione sarà principalmente focalizzata sui suoi allievi e su un possibile team VR46 che dovrebbe fare il suo esordio in classe regina nel 2022. La competitività ha ampiamente caratterizzato i suoi piloti, ma non è stato facile portarla avanti. “Sono consapevole di quanto sia difficile mantenere queste squadre attive e funzionanti, perché ci vogliono molti soldi – ha aggiunto Valentino Rossi -. Quanto a me, sono orgoglioso del lavoro di squadra. In questo momento preferisco essere un pilota e correrò anche la prossima stagione. Quando deciderò di smetterla, ci dedicherò più tempo. Ma ora non ci penso… Cerchiamo di farli diventare uomini, non vogliamo trattarli come bambini. Mi restituiscono molto, perché mi sento più giovane quando mi alleno con loro. Mi diverto e ci divertiamo. Senza dubbio è un grande progetto e ci stiamo divertendo molto”.

Valentino Rossi (Foto Dorna)
Valentino Rossi (Foto Dorna)