Motomondiale, positivo al Covid-19 un altro pilota italiano

Riccardo Rossi è risultato positivo al tampone e non potrà raggiungere Aragon nel prossimo week-end. Dopo Valentino Rossi e Tony Arbolino è il terzo caso italiano.

Riccardo Rossi (foto Instagram)

Il paddock del Motomondiale deve contare un altro pilota positivo al Coronavirus. Dopo Jorge Martin, Tony Arbolino (in via precauzionale) e Valentino Rossi, adesso tocca all’italiano Riccardo Rossi, pilota del team spagnolo BOE Skull Rider Facile Energy, che non si è potuto recare in Spagna dopo essere risultato positivo al coronavirus nel test PCR a cui è stato sottoposto lo scorso martedì, test obbligatorio per tutti i piloti e lo staff addetto ai lavori nel paddock.

Come riportato dalla sua squadra, Riccardo Rossi gode di buona salute e sta mantenendo l’isolamento in casa secondo le norme sanitarie stabilite dal governo italiano. La notizia lascia Rossi senza la possibilità di partecipare al Gran Premio di Teruel che inizierà venerdì prossimo. Nello scorso week-end né Valentino Rossi né Tony Arbolino sono riusciti a prendere parte alla gara disputata domenica scorsa a causa del virus. Arbolino è stato costretto a rimanere in Italia dopo aver viaggiato da Parigi a Milano su un aereo in cui c’era un positivo per COVID-19, e nonostante il fatto che l’italiano fosse risultato negativo ai test PCR, non aveva altra scelta che restare a casa.

Diversi piloti delle tre classi, tra cui Pecco Bagnaia, hanno scelto di rimanere ad Alcañiz questa settimana invece di tornare a casa per ridurre al minimo ogni rischio di contagio o la possibilità di essere costretti all’isolamento per aver avuto un contatto diretto con una persona infetta. Con la seconda ondata il rischio di contagio si è innalzato considerevolmente e soprattutto per chi lotta per il Mondiale si corre il pericolo di dover rinunciare al sogno più grande della vita senza sapere neanche il perchè.

Sul suo canale ufficiale Instagram Riccardo Rossi manda un messaggio ai suoi follower: “Ciao a tutti, volevo informarvi che purtroppo non participerò al gp di Aragon poiché sono risultato positivo al test del Covid-19. Mi mancherà essere in pista questo weekend, ci vediamo a Valencia”.