GP decisivo: la Mercedes può chiudere la pratica mondiale già a Portimao

Già questo weekend al GP del Portogallo la Mercedes avrà il primo match point per chiudere il Mondiale costruttori con 5 gare di anticipo

Il box della Mercedes al Gran Premio dell'Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Il box della Mercedes al Gran Premio dell’Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Questo weekend arriva il primo match point. La Mercedes ha l’opportunità di chiudere i conti iridati e di conquistare il suo settimo campionato del mondo costruttori consecutivo già al Gran Premio del Portogallo. Ovvero, dopo sole dodici gare e con ben cinque appuntamenti al termine della stagione.

Sarebbe un risultato straordinario, che le Frecce nere si sono meritate a suon di vittorie: ben nove nelle prime undici tappe della stagione (oltre a fare en plein di pole position fino a questo momento). Ma per riuscirci con così grande anticipo dovrebbe verificarsi una concomitanza di parecchie circostanze che, nonostante tutto, lo rende piuttosto improbabile.

Così la Mercedes potrebbe già vincere il Mondiale costruttori

Ad oggi la Mercedes ha infatti 180 punti di vantaggio sulla Red Bull e, dopo la corsa di Portimao, ne resteranno a disposizione altri 220. Questo significa che il team anglo-tedesco dovrà ottenere almeno 40 punti in più rispetto alle Lattine nella gara lusitana, sui 44 disponibili in totale.

Tradotto in pratica, la Mercedes dovrebbe ottenere una doppietta e il punto bonus per il giro più veloce, se la Red Bull non porterà a casa più di quattro punti, oppure un primo e un terzo posto se la Red Bull finirà con entrambe le vetture fuori dalla zona punti. Difficile, anche perché negli ultimi quattro anni non si è mai verificato uno scenario del genere.

Più probabile che i campioni del mondo in carica sigillino il loro settimo titolo consecutivo il 1° novembre, ad Imola. E sarebbe comunque un record, perché permetterebbe alla Stella a tre punte di superare il precedente primato di sei Mondiali costruttori consecutivi stabilito dalla Ferrari dal 1999 al 2004, nell’epoca Schumacher. E per giunta proprio in Italia, in casa della Rossa.

Le monoposto di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton in pista al Gran Premio dell'Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Lat Images/Mercedes)
Le monoposto di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton in pista al Gran Premio dell’Eifel di F1 2020 al Nurburgring (Foto Lat Images/Mercedes)