Rea, sesto titolo mondiale Superbike: “Un viaggio incredibile”

Jonathan Rea al settimo cielo dopo la conquista del titolo mondiale SBK numero 6. Il pilota Kawasaki si conferma un fenomeno.

Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team WorldSBK)

E sono sei. Jonathan Rea ha conquistato il sesto titolo mondiale Superbike in carriera. Sabato in Gara 1 a Estoril è arrivato quarto e ha potuto festeggiare il nuovo trionfo.

Gli sarebbero bastati 3 punti, ma il fenomeno della Kawasaki non è abituato a fare gare rinunciatarie. La caduta nella Superpole lo aveva costretto a partire quindicesimo, ma dopo lo start ha presto recuperato e per un po’ ha lottato per la zona podio. Poi si è staccato e si è accontentato della quarta posizione. Al termine della manche, grande festa per lui e il team.

Queste le parole di Rea dopo la conquista del sesto titolo mondiale SBK: “Non ho sensazioni in questo momento; Non riesco nemmeno a guardare indietro. È stato un viaggio incredibile in questa stagione. Voglio ringraziare il WorldSBK, la Dorna, tutti i circuiti e gli organizzatori per aver gareggiato anche quest’anno. Nel mezzo di ciò che tutti hanno vissuto nel 2020, lo sport arriva sempre secondo, ma siamo riusciti a correre. Mi mancano i fan qui, mi manca non avere la mia famiglia e gli amici qui. Non possono essere qui in questo momento, ma questo titolo è per tutti loro e per il mio Kawasaki Racing Team, per aver continuato a spingere in questa stagione. Siamo partiti indietro come l’anno scorso ma non ci siamo mai arresi. È stato un viaggio infernale e sono felice“.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Superbike Estoril, classifica Gara 1: Razgatlioglu vince, Rea campione