Porsche 911 GT2 RS, un restyling completo da 100.000 dollari – VIDEO

Una rarissima Porsche 911 GT2 RS ha ricevuto una lunga e stravolgente personalizzazione da parte di un proprietario certamente facoltoso

Porsche 911 GT2 RS
(websource)

L’attuale Porsche 911 GT2 RS è una vettura molto speciale. Questo modello è la 911 più difficile da ottenere, e con i suoi 690 cavalli sotto il cofano, è una delle poche auto di serie in grado di completare il Nürburgring Nordschleife in meno di sette minuti. Questa particolare GT2 RS è ancora più speciale, in quanto vanta una pletora di fibra di carbonio e titanio del pacchetto opzionale Weissach. Tuttavia, questo non è ancora abbastanza per alcune persone.

Entriamo nel magico mondo Topaz Detailing, a cui è stato affidato l’impegnativo compito di dare a questo modello di GT2 RS un restyling completo. Con questo, intendiamo molto completo, poiché il proprietario voleva che questa Porsche si abbinasse ad altre vetture della sua flotta di supercar, non ultima una Rolls-Royce Cullinan e una Ferrari 488 Pista. Con un parco macchine come quello, ci si può permettere di spendere qualche soldo in più per la personalizzazione, e per questa Porsche, ciò significava un rivestimento esterno e interno completo che alla fine è costato 100.000 dollari.

Il video in calce all’articolo racconta l’intero processo e, anche se è terribilmente costoso, il prezzo sembra giustificato. Per dare alla 911 un’adeguata verniciatura di fabbrica, è stata smontata sia all’esterno che all’interno. Gli stipiti delle porte, i passaruota, persino i vetri sono stati rimossi in modo che la speciale tonalità del verde britannico verde (un colore Ferrari, in realtà) potesse fluire in ogni area che prima era argentata. L’unica eccezione era l’interno vuoto, ma vedrete perché.

La verniciatura è stata fatta facendo molta attenzione a non coprire la fibra di carbonio a vista sul cofano e sul tetto. Tuttavia, si è estesa alle ruote dorate della GT2 RS per un perfetto abbinamento cromatico con la carrozzeria. Anche le pinze dei freni sono state rifinite, anche se non in verde. Al contrario, indossano una tonalità di rame che deriva anche dalla Ferrari. Dopo un’accurata levigatura e lucidatura per livellare la finitura, è stata applicata una pellicola protettiva di vernice su tutta la carrozzeria.

Porsche 911 GT2 RS
(websource)

Per quanto riguarda gli interni, l’argento nudo non è stato trattato con il verde perché tutto era ricoperto di pelle marrone chiaro. Ancora una volta, questo è stato fatto per abbinare le altre auto di questa collezione, e il lavoro di dettaglio per gli interni è straordinario. Gli inserti in pelle verde per i sedili offrono un certo contrasto, e anche le cuciture sono verdi per un po’ di appeal visivo in più. Il risultato è un interno dall’aspetto estremamente lussuoso.

Leggio anche -> Honda, la Type R si veste del nuovo pacchetto Honda Access

Non si può negare che l’auto finita abbia un aspetto mozzafiato nella sua profonda tonalità di verde. Con la produzione di GT2 RS così limitata, tuttavia, non possiamo fare a meno di pensare che ci sono alcuni puristi della Porsche che non vedono certo di buon occhio una personalizzazione a sei cifre del genere.