Superbike, team satellite BMW nel 2021: Muir conferma le trattative

Il team manager Shaun Muir annuncia che BMW avrà una squadra satellite nel Mondiale SBK 2021. Ci sono tre strutture in corsa per il posto.

Shaun Muir BMW Superbike
Shaun Muir (foto WorldSBK)

Il campionato mondiale Superbike 2020 è stato sotto le aspettative per la BMW, che si aspettava una crescita dopo un buon 2019. Invece, i risultati sono stati nel complesso deludenti.

Nonostante l’arrivo di un altro pilota esperto come Eugene Laverty al fianco di Tom Sykes, non c’è stata la svolta attesa. Neanche un podio e solo un piazzamento in top 5. Si può definire fallimentare questa stagione per il team anglo-tedesco, che comunque per il 2021 spera di migliorare con la nuova moto: la M1000RR. E arriverà anche Michael van der Mark dalla Yamaha per rimpiazzare Laverty.

LEGGI ANCHE -> MotoGP, Valentino Rossi positivo al Covid-19: l’annuncio del pilota

BMW, team satellite nel campionato SBK 2021

Tra le novità del prossimo anno ci dovrebbe essere anche la presenza di un team satellite BMW. In pista non ci saranno solamente le M1000RR della squadra ufficiale, ma almeno un’altra appartenente a un’altra struttura. Un aspetto importante per riuscire a raccogliere più dati e a sviluppare meglio la moto.

È il team manager Shaun Muir al sito ufficiale WorldSBK ad aver dato la notizia delle trattative in corso: «È positivo sapere che ci sono tre squadre interessate. Per noi è importante scegliere quella giusta per attirare il pilota giusto. Nelle prossime le settimane le decisioni dovrebbero essere prese abbastanza rapidamente. Vogliamo fornire un pacchetto che sia alla pari della struttura ufficiale, non ha senso fornire una moto troppo inferiore. Vogliamo che diventi un team partner di quello factory con un pilota o due in grado di stare davanti».

Muir si aspetta di chiudere una delle trattative in breve tempo. Ci sarà almeno un’altra M1000RR sulla griglia del Mondiale SBK 2021, anche se non è escluso completamente che possano essere persino quattro. Tutto dipenderà dai budget a disposizione. Probabilmente ne vedremo solamente una ulteriore, almeno nel primo anno. Poi nel 2022 si vedrà…

Tom Sykes Superbike BMW
Tom Sykes (©Getty Images)