Aprilia pensa al dopo Iannone: “Dovizioso opportunità unica”

Aprilia pensa ad Andrea Dovizioso se la condanna ad Andrea Iannone venisse confermata. Massimo Rivola: “Sarebbe un’opportunità unica”.

Massimo Rivola (getty images)

Aprilia si deve preparare al peggio. Nel caso la condanna di Andrea Iannone venisse confermata (18 mesi, fino a giugno 2021) o addirittura estesa (a 4 anni), la casa di Noale dovrà trovare un sostituto per il 2021. Non è un mistero che sia stato già contattato Andrea Dovizioso, che potrebbe andare ad affiancare Aliex Espargarò. E nella conferenza stampa di martedì a Milano Massimo Rivola ha messo le cose in chiaro.

Dietro le quinte si è parlato più volte di Andrea Dovizioso come sostituto. Ma è pur vero che Aprilia non può permettersi l’ingaggio cui era abituato in Ducati e dovranno quindi venirsi all’incontro dal punto di vista economico. “Sarebbe un’opportunità unica”, ha detto l’ex tecnico F.1. Se Iannone restasse fuori dai giochi allora verrebbe attuato questo piano B. “Allora dovremmo iniziare e apportare modifiche dall’altra parte. Un pilota che non guida da dodici mesi è un sacco di tempo. Anche questo è un rischio. Abbiamo visto quanti incidenti ci sono stati a Jerez perché i piloti non hanno guidato per molto tempo”.

Massimo Rivola e i vertici di Noale sperano di poter riavere presto il pilota di Vasto ai box. “Quindi sappiamo che aspettare Iannone è un rischio. Ma speriamo ancora una volta per tutte le persone coinvolte che ci sia una buona soluzione. Speriamo anche che Iannone possa recuperare il tempo perso con il suo talento”. Esiste anche un piano C e porta il nome di Cal Crutchlow. Qualora l’affare con Andrea Dovizioso non dovesse andare in porto, Aprilia sarebbe pronta a puntare su un pilota di esperienza per portare avanti l’evoluzione della RS-GP.

MotoGP - Andrea Iannone (Getty Images)
MotoGP – Andrea Iannone (Getty Images)