“Attento Hamilton, chiedi troppi soldi”. E Verstappen può fregargli il posto

Mentre Lewis Hamilton tira la corda nelle trattative per il rinnovo del contratto con la Mercedes, spunta la potenziale concorrenza di Max Verstappen

Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Getty Images / Red Bull)
Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Getty Images / Red Bull)

Mentre Lewis Hamilton procede di gran carriera la corsa trionfale che potrebbe portare alla Mercedes il settimo campionato del mondo consecutivo, le trattative per il rinnovo del suo contratto che scade a fine anno, ovvero tra soli tre mesi, si stanno rivelando ben più complicate.

E questi continui rinvii stanno gettando benzina sul fuoco delle più clamorose indiscrezioni di mercato piloti. C’è chi, come il suo ex compagno di squadra Nico Rosberg, ipotizza che l’iridato in carica si stia tenendo aperte altre opzioni nel caso in cui il suo attuale team principal Toto Wolff decida di lasciare la scuderia.

Hamilton vuole l’aumento di stipendio

E c’è chi, come Christian Danner, già pilota e oggi rispettato opinionista televisivo, ipotizza invece che Hamilton stia semplicemente tirando troppo la corda con le sue richieste di aumento: “La cosa interessante è che Lewis potrebbe aver azzardato un po’ troppo in termini economici”, ha dichiarato ai microfoni della tv tedesca Rtl.

Un azzardo che potrebbe anche ritorcerglisi contro. Già, perché se finora il campione anglo-caraibico ha avuto buon gioco di fronte alla mancanza di alternative a disposizione della Mercedes, oggi improvvisamente si ritrova un potenziale concorrente in Max Verstappen, che per via di una clausola presente nel suo contratto sarebbe in grado di svincolarsi dalla Red Bull per l’uscita di scena del fornitore di motori Honda.

E Verstappen si affaccia alla Mercedes

“La possibilità che Verstappen passi alla Mercedes ora è reale”, spiega Danner. “Il contratto che desidera Lewis lo solleverebbe nell’Olimpo degli incassi, ovvero dove vuole vedersi. Ma credo che ciò sarebbe un po’ irrealistico, se Verstappen fosse disponibile. Si potrebbe sostituire Hamilton a Verstappen ed entrambi guiderebbero quella macchina altrettanto bene”.

Una versione che però Wolff smentisce, affermando che il pilota olandese non sia affatto sul mercato: “Con le sue dichiarazioni, Max si è chiaramente legato alla Red Bull“, ha affermato al sito specializzato teutonico Motorsport Magazin. “Lui è fedele al suo team, come è giusto che sia. Noi non sappiamo cosa ci porterà il futuro, ma al momento siamo molto felici con Valtteri e Lewis. E se ci fosse bisogno di un cambio generazionale nel futuro, abbiamo George Russell ed Esteban Ocon“.

Ma la linea verde può attendere: “Vogliamo Lewis in macchina e lui vuole essere nella nostra macchina”, prosegue Wolff alla televisione Orf. “Anche se può sembrare assurdo, semplicemente non abbiamo avuto il tempo di sederci a discutere il tutto. Troveremo un’opportunità per farlo tra Portimao ed Abu Dhabi“.

Leggi anche —> Hamilton-Mercedes, è rinvio: quanto bisognerà aspettare per il rinnovo

Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Getty Images / Red Bull)
Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Getty Images / Red Bull)