F1 GP Eifel, Gara: risultati e classifica finale

E’ terminato un GP della Germania pieno di colpi di scena e ritiri, tra cui uno illustre. La Ferrari di Leclerc ha chiuso in zona punti.

(Mercedes Twitter)

Con una temperatura piuttosto bassa e il rischio di pioggia ha preso il via un GP dell’Eifel che vedeva in prima fila le Mercedes del poleman Valtteri Bottas e di Lewis Hamilton.

Semafori spenti! Bottas resta davanti ad Ham e alla Red Bull di Verstappen. Bagarre tra la Ferrari di Leclerc e la Renault di Ricciardo.

Al giro 8 prima sosta di giornata per la Red Bull di Albon. Medie per l’inglese rallentato da qualche problema di montaggio all’anteriore sinistra.

Al giro 9 Ricciardo si mangia il Principino.
Al giro 11 medie per Leclerc. Alla curva 1 testacoda per Vettel, che scivola in 13esima piazza. Pit stop per Raikkonen, ultimo con l’Alfa Romeo.

Al giro 12 Seb monta le hard. Per lui una foratura lenta.
Al giro 13 Ham supera Bottas. Il finnico era arrivato al bloccaggio.

Testacoda per George Russell dovuto ad un incidente con Raikkonen. Medie per Bottas.

Iceman indagato per aver causato la collisione e il conseguente ritiro dell’inglese della Williams.
Al giro 17 Virtual Safety Car attivata. Ham e Verstappen assieme in sosta. Rientrano primo e secondo.
Incidente tra l’Alpha Tauri di Kyvat e la Red Bull di Albon. Daniil ha perso l’ala.

Al giro 18 Bottas lamenta un calo di potenza. Il finlandese è 5°.
Al giro 19 Valtteri costretto al ritiro.
Bel sorpasso di Leclerc sulla Racing Point di Hulkenberg ed è 10°.
10″ di penalità per Raikkonen per l’incidente con Russell.

Albon rischia il crash con l’Alpha Tauri di Gasly e via radio si lamenta per l’aggressività degli avversari. Intanto ritiro per la Renault di Ocon. Il francese ha parlato di problemi ai freni.

Dopo aver ricevuto 5″ di penalità per il botto con Kvyat, arriva anche il ritiro per Albon.
Al giro 26 per Norris un calo di potenza.

Al giro 28 Ham comanda su Verstappen e Norris. Leclerc è 8°, Giovinazzi 11° davanti a Vettel e Raikkonen.
Al giro 30 Norris rientra ma solo per montare le gialle.
Al giro 31 Perez con la Racing Point infila Lando sempre alle prese con noie alla PU.

Al giro 34 bagarre tra Leclerc e Perez con sorpassi e controsorpassi. Il ferrarista riesce a mantenere la quarta posizione.
Al giro 36 Checo ha la meglio di Charles. Gara difficile per Raikkonen che perde pezzi di ala. Leclerc si ferma e mette le medie.

Al giro 39 Leclerc supera Kimi ed è 8°.
Rischio contatto tra Charles e Seb. Il monegasco supera il tedesco al giro 41.
Con facilità anche Gasly supera Vettel.

In crisi di gomme il ferrarista viene superato pure da Hulk.
Al giro 43 sosta per Sebastian che monta le soft. Per lui oltre 4″ di stop.
Norris costretto a parcheggiare nella via fuga al giro 45.

Safety Car in pista. Ricciardo ne approfitta subito. In tanti seguono il suo esempio, a partire da Ham che mette le soft.

Si riparte al giro 50! Ham tiene il comando davanti a Verstappen e Ricciardo. quarto Perez, poi Sainz e Leclerc. Vettel 13°.
Allla tornata 51 Gasly passa Leclerc.
1’28″487 per Ham.
Rischio contatto nelle retrovie tra Vettel e la Williams di Latifi.
Lotta serrata tra Magnussen e Vettel. Il danese della Haas viene passato dal #5 e subito dopo da Iceman.

Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton raggiunge i 91 successi di Schumacher, poi Max Verstappen che firma il giro veloce e Daniel Ricciardo. Settimo Leclerc e decimo Giovinazzi. Undicesimo Vettel, quindi Raikkonen.

Hamilton (F1 Twitter)