Valentino Rossi parte indietro, ma rimane ottimista: “Il passo gara c’è”

Valentino Rossi è mancato nel momento che più contava, quello delle qualifiche, ma sulla pista amica di Le Mans va forte. E domani in gara può dire la sua

Valentino Rossi (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)
Valentino Rossi (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)

Sembrava mettersi per il verso giusto il sabato di Valentino Rossi al Gran Premio di Francia di MotoGP. Nella terza sessione di prove libere era andato forte, aveva messo in mostra un buon passo gara e aveva chiuso al quarto posto, su una pista del resto storicamente a lui favorevole come quella di Le Mans.

Invece poi, nel momento più cruciale, quello delle qualifiche, il Dottore ha clamorosamente mancato l’appuntamento, non andando oltre la decima casella sulla griglia di partenza. Vanificando così, di fatto, la buona preparazione: “La posizione sullo schieramento era l’unica cosa che contava oggi e non è andata bene”, ammette il fenomeno di Tavullia ai microfoni di Sky Sport. “Non sono contento di partire decimo, dovevo fare meglio”.

Valentino Rossi tra rammarico per la qualifica e speranza per la gara

Colpa di una piccola sbavatura di guida: “All’ultimo giro, quando stavo migliorando, ho commesso un errore in staccata, nell’ultimo intermedio in cui sono sempre piuttosto rapido. Sono arrivato largo, altrimenti sarei arrivato molto più avanti”. Ma non è tutta responsabilità del pilota: anche la sua Yamaha ha ancora dei margini di miglioramento. “In accelerazione la moto è troppo nervosa, si muove molto e bisogna lottare un po’. Tenere il gas aperto in pieno tra una curva e l’altra è dura. Sembra di doversi mettere il cappello da cowboy e andare a cavallo”.

Si preannuncia una gara da rodeo, dunque, domani per Valentino Rossi, che però, nonostante scattando dalle retrovie sia chiamato ad una notevole rimonta, è forte di un ritmo che sembra promettente. “Partire dalla quarta fila è molto complicato perché vanno tutti forte”, spiega il nove volte iridato. “Bisognerà restare concentrati e pronti a tutto, vivendo giro dopo giro. L’aspetto positivo è che il mio passo è abbastanza costante, anche con gomme usate: se riuscirò a girare sull’1:32 alto domani potrò arrivare davanti. Ci devo provare, devo cercare di fare il massimo”.

Valentino Rossi sulla Yamaha nelle qualifiche del Gran Premio di Francia di MotoGP 2020 a Le Mans (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)
Valentino Rossi sulla Yamaha nelle qualifiche del Gran Premio di Francia di MotoGP 2020 a Le Mans (Foto JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP via Getty Images)