Il Rally di Monza sbarca nel Mondiale: sarà tappa conclusiva del Wrc 2020

Quest’anno il Rally di Monza entrerà a far parte del calendario del campionato del mondo, come tappa conclusiva della stagione di Wrc 2020

L'autodromo nazionale di Monza (Foto Aci)
L’autodromo nazionale di Monza (Foto Aci)

Sarà il Rally di Monza più importante di sempre quello di quest’anno. La storica gara conclusiva del calendario automobilistico, molto amata da Valentino Rossi che l’ha vinta per ben sette volte, dopo trentanove edizioni entrerà infatti a far parte del calendario del campionato del mondo.

Per poter arricchire il calendario della stagione iridata di rally, decimato dalla pandemia di coronavirus, con un evento di chiusura della stagione di alto livello, non solo per motivi sportivi ma anche di prestigio e di visibilità, dunque, gli organizzatori del Wrc hanno fatto ricorso allo storico appuntamento sul circuito brianzolo.

Così sarà il Rally di Monza mondiale

L’Autodromo nazionale ospiterà il quartier generale e il parco assistenza del rally, nonché una parte importante della gara, il cui percorso sarà messo a punto e comunicato nei prossimi giorni. Grande soddisfazione è stata espressa naturalmente dall’Automobile Club d’Italia, per la conclusione positiva della trattativa con la Federazione internazionale dell’automobile e con la società che promuove il Wrc, per la quale l’autorità italiana si è spesa in modo particolare.

“Abbiamo accettato con spirito di servizio nei confronti della Fia e nell’interesse dell’automobilismo internazionale di organizzare la prova conclusiva del campionato del mondo rally”, afferma Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci. “Per noi, come Automobile Club d’Italia, sarà l’ennesimo impegno di una stagione che ci ha visti protagonisti in tutte le maggiori serie dell’automobilismo sportivo. Abbiamo proposto ed ottenuto che l’accordo si estendesse anche al 2021 ed è proprio in questa ottica che abbiamo deciso di aderire. Sarà un grande evento che chiuderà in maniera assolutamente degna la massima serie del rallismo internazionale, serie che avrà nel circuito di Monza, tempio della velocità, la sua degna conclusione. Uno spettacolo e un palcoscenico unico per costruttori, team, piloti, produttori degli pneumatici, che nella prossima stagione si arricchirà anche della presenza del grande pubblico degli appassionati. Con la decisione odierna il 2020 di Automobile Club d’Italia entra di diritto nella storia del motorismo sportivo internazionale, con cinque eventi mondiali, tre Gran Premi di F1 e due rally del Wrc, svolti nel nostro Paese”.

Si tratterà della seconda tappa del campionato del mondo rally in Italia dopo il Rally di Sardegna, in corso proprio in questo fine settimana nei dintorni di Alghero.

La Volkswagen Polo di Andrea Crugnola in pista al Monza Rally Show 2019 (Foto Monza Eni Circuit)
La Volkswagen Polo di Andrea Crugnola in pista al Monza Rally Show 2019 (Foto Monza Eni Circuit)