Dovizioso sospeso tra Aprilia e Honda: lo chiama addirittura Marquez?

Andrea Dovizioso al centro del mercato piloti MotoGP: la Aprilia gli propone un posto da titolare, la Honda uno da collaudatore, con la spinta di Marquez

Andrea Dovizioso (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso (Foto Ducati)

Tutti lo vogliono, ma (ancora) nessuno se lo piglia. Andrea Dovizioso continua a rimanere al centro del mercato piloti in vista della prossima stagione di MotoGP, in trattativa con svariati costruttori diversi.

La chance principale per rimanere titolare anche nel 2021 potrebbe dargliela la Aprilia, che si sarebbe convinta a puntare su di lui, indipendentemente dalla conferma o meno della squalifica di Andrea Iannone (l’appello al Tribunale arbitrale sportivo è previsto il prossimo giovedì 15 ottobre). Ma il nodo da sciogliere è quello dell’ingaggio: quello che percepisce oggi Desmodovi è troppo elevato per le casse della Casa di Noale.

Tutte le trattative di Andrea Dovizioso

In alternativa, il pilota di Forlì potrebbe riciclarsi come collaudatore. Nonostante gli abboccamenti avvenuti con la Suzuki, oggi sembra difficile che Andrea finisca alla corte di Davide Brivio: “L’emergenza Covid proseguirà anche il prossimo anno, quindi il programma di test sarà ridotto all’essenziale”, ha spiegato il boss in MotoGP del marchio di Hamamatsu. “Guintoli l’abbiamo usato appena due volte quest’anno. C’è il rischio che non si faccia un’attività seria di test team, dunque è difficile prendersi un impegno con un pilota del suo livello”.

Qualche apertura giunge da casa Ktm: “Sarebbe fantastico”, si limita a sostenere Hervé Poncharal, della squadra satellite Tech3. Ma la vera novità sarebbe quella dell’offerta giunta dalla Honda: addirittura a chiamarlo, stando a quanto riferisce oggi la Gazzetta dello Sport, sarebbe stato Marc Marquez in persona, per convincerlo a diventare il suo collaudatore e a tornare dunque con la Casa alata con cui esordì nella classe regina.

Il diretto interessato, però, getta acqua sul fuoco: “Oggi i giornalisti hanno scritto molto, ma non è che ieri sia successo qualcosa di nuovo”, spiega Dovizioso. “Per quanto riguarda il mio futuro, ci sto lavorando da un mese ed è normale che ci voglia del tempo: bisogna iniziare a parlare, poi definire i dettagli e non tutte le discussioni cominciano lo stesso giorno. Funziona così da sempre. Evidentemente alcuni organi di stampa hanno voluto diffondere qualche notizia che non era corretta. La verità è che sto lavorando con alcuni costruttori ma non ho ancora deciso”. E nessun contatto con Marquez: “No, non mi ha chiamato”, chiosa sorridendo.

Andrea Dovizioso (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso (Foto Ducati)