Papà Verstappen esplode contro la Red Bull: c’è aria di rottura?

Jos Verstappen non ci sta e attacca la Red Bull. Il papà di Max si aspettava una vettura maggiormente competitiva in questo 2020.

Jos e Max Verstappen (Getty Images)
Jos e Max Verstappen (Getty Images)

Ad inizio stagione tante critiche sono piovute su Ferrari, che pure aveva già “avvisato” i propri tifosi di non avere un’auto capace di lottare per il titolo. Possiamo dire però che peggio è andata alla Red Bull, che dopo i proclami di inizio anno si è ritrovata molto lontana dalle Mercedes, incapace di tenere il ritmo delle vetture di Stoccarda.

Jos Verstappen, papà di Max, ha così dichiarato alla rivista olandese Formule 1: “Helmut può dire quello che vuole, ma non lo vedo accadere e sono deluso. Sono rimasto molto deluso soprattutto all’inizio, quando ho scoperto la situazione reale. Cosa posso dire? Siamo troppo lenti. Vogliamo diventare campioni, ma quest’anno non accadrà”.

Jos Verstappen: “In Red Bull devono ampliare il team”

L’ex pilota di F1 ha poi proseguito: “Non succederà mai con questa macchina come è ora. Non abbiamo possibilità. Lo accettiamo, ma non è quello che vogliamo. Noi vogliamo competere per il Mondiale. La differenza con Mercedes è troppo grande e mi ha sorpreso”.

Infine Verstappen sr. ha così concluso: “In Mercedes vincono grazie alle persone che compongono la squadra. Pertanto in Red Bull dovrebbero organizzare meglio il team e ampliarlo, scoprire dove ci sono i problemi e lavorarci. Alla fine sono i tempi sul giro che contano e se li guardi ti accorgi che non siamo all’altezza”. Insomma parole al veleno che potrebbero preannunciare una rottura con il figlio per il futuro. La casa austriaca inoltre, al momento, è senza motore per il 2022 e questo potrebbe spingere seriamente il giovane Max a guardarsi intorno, con la Mercedes che potrebbe essere interessata all’olandese per cominciare a programmare il futuro del team viste le 35 primavere di Hamilton.

Antonio Russo

Jos Verstappen e Max Verstappen (Getty Images)
Jos Verstappen e Max Verstappen (Getty Images)