MotoGP test Portimao, giorno 1: doppietta Aprilia, Jorge Lorenzo ultimo

Le due Aprilia di Aleix Espargarò e Smith in testa al primo giorno di test MotoGP a Portimao. Jorge Lorenzo chiude la classifica al rientro in Yamaha

Aleix Espargarò sulla Aprilia nei test MotoGP di Portimao (Foto Dorna)
Aleix Espargarò sulla Aprilia nei test MotoGP di Portimao (Foto Dorna)

Si chiude con la doppietta delle due Aprilia la prima giornata dei test MotoGP a Portimao. La Casa di Noale, grazie alle concessioni regolamentari, è stata l’unica a schierare ben due moto in questo mercoledì, affidate alla coppia di piloti che attualmente difendono i suoi colori in gara: Aleix Espargarò e Bradley Smith.

In quest’ordine hanno chiuso anche la classifica del turno: lo spagnolo ha fermato i cronometri su 1:40.170, mentre l’inglese lo ha seguito a poco meno di un secondo di distacco. Trattandosi del debutto assoluto per la classe regina sul circuito portoghese, l’unico riferimento possibile per i tempi è quello della Superbike, il cui record sul giro è di 1:40.373: dunque la MotoGP ha abbassato il limite di un paio di decimi rispetto a quello stabilito dalle derivate di serie.

Domani sia Espargarò che Smith voleranno a Le Mans, dove nel weekend disputeranno il Gran Premio di Francia, e dunque sulla RS-GP salirà l’altro collaudatore Lorenzo Savadori. Terzo posto per Stefan Bradl (Honda), che invece nonostante i suoi compiti in corsa come sostituto di Marc Marquez resterà in Algarve anche domani, davanti a Michele Pirro (Ducati), che nel pomeriggio ha compiuto soltanto sei giri.

Così i piloti titolari sulle moto stradali

Seguono in graduatoria Dani Pedrosa, quinto sulla Ktm, e Sylvain Guintoli, sesto sulla Suzuki. Tra i piloti titolari che hanno girato con le moto stradali per prendere familiarità con il tracciato, solo tre hanno montato il transponder e hanno dunque reso noti i loro tempi: Maverick Vinales, settimo con la Yamaha R1 (a meno di un secondo e mezzo dalla MotoGP di Guintoli), Miguel Oliveira e Brad Binder, rispettivamente ottavo e nono. Pur essendo entrambi portacolori della Ktm, in assenza di una Superbike della Casa austriaca hanno dovuto utilizzare anche loro le Yamaha, ovviamente private dei marchi.

A chiudere la classifica è Jorge Lorenzo, oggi al rientro sulla Yamaha M1 per la prima volta dai test di Sepang dello scorso febbraio. Il maiorchino ha preferito non spingere e concentrarsi sulla ricerca del ritmo, infatti si è classificato solo decimo ad oltre quattro secondi dalla vetta. Domani tornano in pista solo i collaudatori in due turni: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.

MotoGP test Portimao: i tempi e la classifica del primo giorno

Pilota Naz Team Tempo Giro
1 Aleix Espargaro ITA Aprilia 1’40.170 14/23
2 Bradley Smith GBR Aprilia +0.952 23/26
3 Stefan Bradl GER Honda +1.556 5/25
4 Michele Pirro ITA Ducati +2.019 5/6
5 Dani Pedrosa SPA KTM +2.119 31/33
6 Sylvain Guintoli FRA Suzuki +2.166 17/25
7 Maverick Vinales SPA Yamaha (moto stradale) +3.529 41/42
8 Miguel Oliveira POR Ktm (moto stradale) +4.530 5/17
9 Brad Binder RSA Ktm (moto stradale) +4.650 25/29
10 Jorge Lorenzo SPA Yamaha +4.740 8/18
Foto di gruppo dei piloti al test MotoGP di Portimao (Foto Dorna)
Foto di gruppo dei piloti al test MotoGP di Portimao (Foto Dorna)