Alex Marquez: “Qui voglio dimostrare il mio potenziale”

Alex Marquez vuole provare a vincere il titolo di Rookie of the Year e per farlo ha bisogno di cominciare a portare a casa punti pesanti.

Alex Marquez e Stefan Bradl (Getty Images)
Alex Marquez e Stefan Bradl (Getty Images)

Alex Marquez non sta vivendo un momento facile alla Honda. Arrivato da campione del mondo in carica della Moto2, ma anche con l’etichetta di essere il fratello di Marc, ha cercato di imparare una delle moto, obiettivamente, più complicate del circus. Lo spagnolo al momento ha 28 punti in classifica ed ha ottenuto come suo miglior piazzamento il 7° posto nel secondo GP di Misano.

Avvisato già che dall’anno prossimo verrà spostato nel team clienti di Lucio Cecchinello, Alex probabilmente ha pagato sinora anche l’assenza nel box di suo fratello Marc, che probabilmente gli avrebbe potuto dare qualche dritta in più su come guidare questa moto.

Alex Marquez: “Mi sono allenato duramente per migliorare”

Per il momento tutto il peso della Honda resta su di lui e in vista del prossimo GP in Francia il rider iberico ha così affermato: “L’anno scorso la moto ha funzionato molto bene qui a Le Mans e anche ad Aragon, quindi non vedo l’ora di correre su questi tracciati. Dovremo guardare le previsioni del tempo perché in questo momento non sembrano buone. Fa abbastanza freddo e ci sarà umidità, ma queste cose possono cambiare”.

Alex Marquez ha poi così concluso: “Qualunque siano le condizioni arrivo davvero motivato per la seconda metà della stagione e voglio spingere al massimo per mostrare il potenziale che avevamo prima della gara di Barcellona. Nell’ultima settimana mi sono allenato duramente, con determinazione per continuare a migliorare”. Lo spagnolo al momento ha come obiettivo stagionale quello di provare a vincere il titolo di Rookie of the Year, ma non sarà semplice, Binder, infatti, grazie al successo di Brno ha praticato doppiato lo spagnolo in fatto di punti, ma i giochi sono ancora aperti.

Antonio Russo

Alex Marquez e Bradl (Getty Images)
Alex Marquez e Bradl (Getty Images)