Lorenzo sulla M1, Valentino Rossi su una moto stradale: chi ci sarà ai test

I collaudatori con le MotoGP, i piloti titolari con le moto stradali: mercoledì e giovedì in programma la due giorni di test sul circuito di Portimao

Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

È stato diramato ufficialmente lo schieramento dei piloti che prenderanno parte questa settimana ai test di MotoGP sul circuito di Portimao. Protagonisti della due giorni saranno i collaudatori di tutti e sei i costruttori, incaricati di raccogliere i dati sul circuito portoghese che ospiterà l’ultima tappa stagionale del Motomondiale 2020.

Tutti i piloti in pista ai test MotoGP di Portimao

In pista saranno dunque Jorge Lorenzo sulla Yamaha (al ritorno in sella alla M1 per la prima volta dopo i test pre-campionato di Sepang), Stefan Bradl sulla Honda, Michele Pirro sulla Ducati, Dani Pedrosa sulla Ktm, Sylvain Guintoli sulla Suzuki, mentre in casa Aprilia si alterneranno Bradley Smith al mercoledì e Lorenzo Savadori al giovedì. Ma solo per la prima giornata saranno in azione anche molti dei piloti ufficiali della classe regina, a bordo di moto stradali, con l’unico obiettivo di imparare il tracciato lusitano che debutta quest’anno in calendario.

Saranno quindici i big impegnati, solo al mercoledì, prima di partire per Le Mans dove disputeranno nel weekend il Gran Premio di Francia. Dalla lista provvisoria originale hanno dato forfait Cal Crutchlow e Iker Lecuona, mentre si sono aggiunti Valentino Rossi e Joan Mir. Insieme a loro anche Brad Binder, Pecco Bagnaia, Andrea Dovizioso, Pol Espargarò, Alex Marquez, Jack Miller, Takaaki Nakagami, Maverick Vinales, Johann Zarco, Aleix Espargarò e l’idolo di casa Miguel Oliveira.

Leggi anche —> Test a Portimao: piloti in pista con moto stradali, presente Valentino Rossi

Jorge Lorenzo con il capotecnico Silvano Galbusera nei test MotoGP di Sepang (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Jorge Lorenzo con il capotecnico Silvano Galbusera nei test MotoGP di Sepang (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)