Kvyat di nuovo licenziato? Un valigiato ha già bussato a casa Marko

Il sedile di Kvyat di nuovo in pericolo. Un altro pilota russo potrebbe prendere il suo posto nel 2021. Il padre avrebbe già contattato Marko.

Daniil Kvyat (©Alpha Tauri Twitter)

Dovesse uscire sarà per sempre. Il 2020 di Daniil Kvyat potrebbe davvero rivelarsi l’ultimo atto di un percorso in F1 più incidentato di quanto meritato. Buon talento e buon piede il driver di Ufa è stato vittima del sistema stesso che lo ha creato, quello della Red Bull. Promosso nel 2015 nel main team dopo un anno di apprendistato alla Toro Rosso, il russo è stato ricacciato indietro dopo le primissime gare del 2016 per poi venir lasciato a piedi a fine 2017. Richiamato nell’attuale Alpha Tauri nel 2019, ora potrebbe essere di nuovo in pericolo.

Secondo quando confermato da Motorsport.com Dmitry Mazepin avrebbe già preso contatto con il talent scout degli energetici Helmut Marko per un possibile ingresso del figlio Nikita al fianco di Pierre Gasly. In realtà l’attuale pilota di Formula 2 sarebbe più vicino al volante della Haas, ereditato da un Romain Grosjean ormai in rotta di collisione con la squadra americana e mal sopportato dal manager Gunther Steiner, tuttavia i recenti cambiamenti potrebbero alterare le carte in tavola.

Il denaro potrebbe convincere la Red Bull?

Sebbene storicamente la scuderia austriaca non abbia mai ingaggiato nessuno per motivi di dollaroni, il ritiro della Honda potrebbe aprire un nuovo scenario. Al momento il motorista nipponico starebbe fornendo la power unit a titolo gratuito, ma l’addio del marchio a partire dal campionato 2022 che obbligherà Christian Horner e soci a trovare una soluzione alternativa potrebbe rendere benvenuta della liquidità extra. Sicuramente infatti Renault non farà prezzi di favore, né tantomeno Mercedes qualora le due forze dovessero unirsi.

In ogni caso, come già avevamo scritto in un precedente articolo Mazepin e la sua valigia creeranno degli scossoni da qui a fine stagione.

Il pilota di Formula 2 Nikita Mazepin: suo padre Dmitry sarebbe intenzionato a comprare la Renault F1 (Foto Patrik Lundin/Getty Images)
Il pilota di Formula 2 Nikita Mazepin (Foto Patrik Lundin/Getty Images)

Chiara Rainis