La Red Bull può vincere il Mondiale 2021. Svelato il motivo

La Red Bull potrebbe rivelarsi la sorpresa del 2021 e dare davvero fastidio alla Mercedes. Il motivo sta tutto nella decisione a sorpresa della Honda.

La Red Bull ai box (Foto Getty Images/Red Bull)
La Red Bull ai box (Foto Getty Images/Red Bull)

E se la Red Bull vincesse il titolo l’anno prossimo? Detta così potrebbe sembrare davvero impossibile considerato il vantaggio stratosferico della Mercedes, ma l’annuncio giunto come un fulmine a ciel sereno venerdì scorso potrebbe cambiare alcune cose. Non dovendo più investire sul lungo termine, la Honda potrebbe dedicare un maggior numero di risorse nel suo ultimo e forse definivo atto in F1 così da consentire a Max Verstappen di portare a compimento il sogno della scuderia austriaca.

“Nel 2021 affronteremo un’altra stagione nella quale faremo del nostro meglio per vincere il mondiale”, ha dichiarato determinato il CEO di Sakura Takahiro Hachigo confermando che la loro PU verrà evoluta fino alla fine del percorso nel Circus. In effetti, malgrado non siano mancati i problemi di affidabilità sulle quattro monoposto dotate del propulsore nipponico, ad oggi, o comunque in tempi recenti, quello giapponese resta l’unico motorista ad essersi aggiudicato una gara con almeno due delle squadre clienti, nello specifico con l’olandese nel secondo round di Silverstone e con l’Alpha Tauri di Pierre Gasly a Monza.

Ovviamente non sarà un’impresa semplice considerato che ad ogni GP le Frecce Nere possono godere di piccole novità che la stanno facendo diventare ancora più forte ed imbattibile, ma mai dire mai. Gli stessi energetici, infatti, potrebbero sentirsi stimolati a spremere al 100% ed oltre la mente del genio Adrian Newey, a causa della possibile uscita del pupillo Mad Max che, specialmente qualora dovesse essere sancito il ritorno alla tanto contestata in passato power unit Renault, potrebbe decidere di andare altrove nel 2022 ponendo fine al piano da sempre agognato dal talent scout Helmut Marko di far laureare iridato il più giovane driver della storia.

Max Verstappen sul podio del Gran Premio d'Ungheria di F1 2020 all'Hungaroring (Foto Getty Images/Red Bull)
Max Verstappen (Foto Getty Images/Red Bull)

Chiara Rainis