Superbike, Redding: “Mondiale a Rea, ci riproverò nel 2021”

Scott Redding consapevole che il titolo SBK 2020 è ormai sfumato, troppo elevato il gap rispetto al campione Jonathan Rea. Il pilota Ducati ritenterà nel 2021.

Scott Redding Superbike 2020
Scott Redding (Getty Images)

Dopo la vittoria di Jonathan Rea in Gara 1 a Magny-Cours, ora Scott Redding è scivolato a 65 punti dal leader della classifica Superbike. Il pilota inglese è arrivato quinto al traguardo e ormai le sue chance di vincere il titolo sono pressoché nulle.

Per lui non si tratta di un weekend facile, considerando che non ha mai corso nel Mondiale SBK col bagnato. Ha dovuto imparare diverse cose, soprattutto per quanto riguarda le gomme. In Superpole ha ottenuto solamente il decimo tempo, quindi è partito indietro e questo è problematico ancora di più quando si gareggia con la pioggia. Domani in Superpole Race scatterà ancora in quarta fila e dovrà rimontare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Superbike, Rea vince a Magny-Cours: “Un passo verso il titolo”

Redding commenta Gara 1 SBK a Magny-Cours

Redding ha così commentato quanto successo oggi nella prima manche Superbike in Francia: «Nei primi giri non sono riuscito a trovare il feeling. Quando la pista si è un po’ asciugata, la situazione è migliorata e ho potuto ridurre lo svantaggio dal gruppo davanti. Quando è ricominciato a piovere ho cercato rimanere a contatto, lavorando bene soprattutto in fase di frenata. Credo che potremo far bene domani, soprattutto se riusciremo a migliorare l’accelerazione».

Il pilota del team Aruba Racing Ducati è consapevole che è ormai improbabile riuscire a vincere il titolo mondiale SBK 2020: «Il titolo ormai è quasi andato – riporta Motosprint – ma dobbiamo continuare a fare ciò che stiamo facendo. Già ad Aragon eravamo consapevoli che l’errore commesso mi sarebbe costato il campionato. Gli abbiamo dato quel piccolo margine, successivamente abbiamo sofferto a Barcellona e dunque abbiamo offerto il Mondiale a Johnny su un piatto d’argento. Se non posso vincere quest’anno, l’obiettivo è farlo nel 2021».

Scott darà il massimo fino alla fine, conscio che già domani Rea potrebbe aggiudicarsi la sua sesta corona WorldSBK in carriera. Comunque è pronto a dare battaglia per l’anno prossimo, quando avrà maggiore esperienza e potrà giocarsela di più probabilmente.