MotoGP, Pol Espargarò: “Un onore correre contro Valentino Rossi”

Pol Espargarò si dice onorato di poter sfidare ancora Valentino Rossi nella prossima stagione. Ma il suo vero mito si chiama Alex Barros.

Pol Espargarò
Pol Espargarò (getty images)

Nella prossima stagione MotoGP Valentino Rossi sarà ancora in sella alla Yamaha M1 con livrea diversa, quella del team Petronas SRT, dove andrà ad affiancare Franco Morbidelli. Pol Espargarò si dice onorato di averlo ancora come avversario, pur confessando che il 41enne non sia il suo idolo in assoluto. Ma un giorno potrà dire “io c’ero”, in pista contro una delle leggende di questo sport.

Continuare a giocarsela per il podio alla sua età sta diventando un modello unico e raro che potrebbe essere imitabile dai piloti di nuova generazione. Pol Espargaró, tuttavia, ha un altro modello cui ispirarsi: Alex Barros. E tempo addietro ha anche fornito le motivazioni: “Quando sono arrivato al Mondiale, era il mio grande idolo. L’ho già incontrato quando correvo nel campionato catalano. È stato fantastico e lo ricorderò per il resto della mia vita. Ma non mi ha mai detto come sia riuscito a frenare sempre così tardi”.

Questo non toglie che il pilota KTM, dal prossimo anno con i colori Repsol Honda, nutra ammirazione per Valentino Rossi. “Non so quanti fan perderemo se Rossi smettesse di correre. Ma è bello gareggiare contro di lui il più spesso possibile. Non è il mio modello, ma è un onore gareggiare contro di lui. È un buon pilota”. Del pilota di Tavullia ammira soprattutto le sue capacità ad adattarsi alle varie modifiche tecniche con conseguente cambiamento degli stili di guida. “So esattamente quanto sia impegnativo. In KTM, con Miguel Oliveira e Brad Binder, abbiamo due piloti che sono molto a loro agio con il loro stile di guida morbido. La scuola di Moto2 che hai frequentato di recente ti aiuta molto. Accelerano dolcemente e sono moto ugualmente difficili da guidare. Anche Valentino sta lottando a grani livelli e questa è una buona prestazione”.

Pol Espargarò sul podio del Gran Premio dell'Emilia Romagna di MotoGP 2020 a Misano Adriatico (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Pol Espargarò sul podio del Gran Premio dell’Emilia Romagna di MotoGP 2020 a Misano Adriatico (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)