Marc Marquez: “Avversari non costanti? Mi fa solo venire voglia di tornare”

Marc Marquez non vede l’ora di ritornare in pista. Il rider spagnolo sembra essere motivato dal fatto che i suoi avversarsi sinora sono stati incostanti.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez presto potrebbe ritornare in MotoGP. A Barcellona si è fatto rivedere nel paddock e in tanti sono pronti a scommettere che tra 1-2 weekend sarà nuovamente in pista. Le incognite però sono molte. Lo spagnolo ha subito uno degli infortuni più gravi della sua carriera e rischia di tornare in ogni caso non ancora al top della forma.

Come riportato da Marca, in uno scambio di battute con i tifosi Repsol, lo spagnolo ha così affermato: “La mia mentalità resterà la stessa. Cercare di essere sempre al limite. Forzo il braccio, ma sempre entro le scadenze dei medici. Il mio approccio sarà sempre lo stesso: andrò all’attacco. Al mio rientro devo essere in buone condizioni fisiche, il braccio dovrà essere all’80 o 90% per cercare di essere veloci sin dall’inizio”.

Marquez: “Guardare le gare da casa crea ansia”

Marquez ha poi proseguito: “Mi sento bene sia moralmente che fisicamente, tornerei già domani, ma non sarà così. Prima o poi però succederà. Guardare le gare da casa crea ansia, rabbia, ma è quello che devo fare. Vedere che gli avversari fanno così pochi punti ti fa venire voglia di tornare”.

Infine lo spagnolo ha parlato del fratello che in questo momento sta effettuando il proprio apprendistato in MotoGP con una Honda che non sembra aver ancora digerito: “Spero che alla fine arrivi a lottare con me, ma che non mi batta. Se un giorno però devo essere battuto da qualcuno allora spero che quel qualcuno sia mio fratello”.

Antonio Russo

Ezpeleta e Marquez (Getty Images)
Ezpeleta e Marquez (Getty Images)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un día más, un día menos🙃 One more day, one day less👣

Un post condiviso da Marc Márquez (@marcmarquez93) in data: