Honda annuncia il ritiro. Per Verstappen sarà addio alla Red Bull?

La clamorosa uscita di scena di Honda dalla F1 è stata annunciata ad ottobre, ma in Red Bull ne erano a conoscenza da mesi.

Max Verstappen (Foto Peter Fox/Getty Images/Red Bull)
Max Verstappen (Foto Peter Fox/Getty Images/Red Bull)

Il pazzo mondiale 2020 di F1 è andato avanti come nulla fosse, mentre nel retro stava per scoppiare una bomba. A pochi minuti dal termine della conferenza stampa ufficiale che ha sancito l’addio alla F1 del marchio Honda a partire dal 2022, emerge un dettaglio non secondario. Alla Red Bull sarebbero stati avvisati ad agosto delle intenzioni della Casa di Sakura, ma evidentemente quelle parole non sono state prese seriamente.

“La loro decisione ci costringerà ad affrontare nuove sfide. Ad ogni modo siamo pronti come già dimostrato in passato”, ha commentato il boss Christian Horner deluso per il colpo di scena inatteso malgrado l’avviso ricevuto. Con l’obiettivo vittoria ben impresso in mente, il talent scout Helmut Marko ha invece dichiarato che da subito partirà la caccia “a un nuovo fornitore” per accaparrarsi quello più competitivo.

In realtà di scelta degli energetici non ne ha molta dato che con Renault è avvenuto un divorzio che manco quelli di Beautiful, e la power unit Ferrari è all’altezza di una Panda.

Cosa farà adesso Mad Max?

Dopo questo fulmine a ciel sereno potrebbe concretizzarsi un altro strappo nel team austriaco, a meno di una liaison con Mercedes. Quella tra Verstappen e la squadra che lo ha cresciuto per impossibilità di garantire la competitività richiesta dall’olandese. In un contesto del genere potrebbe diventare realtà quella che Eddie Jordan, ex patron dell’omonima scuderia, qualche settimana fa aveva dipinto come una possibile strada. Ovvero il passaggio del figlio d’arte a Stoccarda così da costituire una coppia da sogno con Lewis Hamilton.

“Sarebbe perfetto perché al momento è il giovane più interessante della F1”, aveva sostenuto a Ziggo Sport. In questo caso però ci chiediamo. Come possono coesistere due prime donne come loro, se già nel 2016 con il mite Rosberg fu guerra aperta?

Verstappen (Getty Images)
Verstappen (Getty Images)

Chiara Rainis