Yamaha nei guai: Valentino Rossi e Vinales restano senza nuovi motori

A causa dei difetti alle valvole Yamaha, Valentino Rossi e Maverick Vinales hanno già utilizzato tutti e cinque i motori concessi per la stagione

Valentino Rossi in sella alla Yamaha (Foto Dorna)
Valentino Rossi in sella alla Yamaha (Foto Dorna)

La situazione dei motori in casa Yamaha continua ad aggravarsi. Fin dall’esordio stagionale, infatti, la Casa dei Diapason ha dovuto fare i conti con un difetto alle valvole, dovuto ad un lotto difettato di componenti, che ha messo in seria discussione l’affidabilità di tutte le M1 in pista.

Da Iwata hanno tentato di correre ai ripari, chiedendo alle scuderie avversarie il permesso di poter mettere mano ai propulsori per risolvere il problema, ma questa concessione è stata loro negata. E così i quattro piloti Yamaha si sono ritrovati a dover gestire il problema presente su tutti e cinque i motori concessi a ciascuno di loro dal regolamento per la stagione.

Valentino Rossi ha sfruttato l’ultimo motore nuovo a Barcellona

Maverick Vinales ha dovuto utilizzare anche l’ultima di queste cinque unità già dal Gran Premio dell’Andalusia, la seconda prova stagionale. Domenica scorsa, a Barcellona, la stessa sorte è toccata anche a Valentino Rossi. A rivelarlo è stato il sito specializzato spagnolo Motosan.

Questo significa che i due portacolori ufficiali della Yamaha si ritrovano ora, a sei gare dalla fine del campionato, a dover affrontare tutta la seconda parte dell’annata senza più nuovi propulsori a disposizione, dovendo dunque far ruotare solo quelli già usati (eccezion fatta per quelli rotti, uno a testa).

Yamaha, ora è allarme per i propulsori

Nella stessa situazione si ritrova Franco Morbidelli, mentre solo il leader del campionato Fabio Quartararo ha ancora un motore completamente nuovo da utilizzare. Un bel grattacapo per gli alfieri del costruttore giapponese, che li espone a potenziali rotture e alla necessità di dover probabilmente depotenziare le loro moto per evitare rischi eccessivi, come già sarebbe avvenuto in altre gare di questa stagione.

Fuori da casa Yamaha, un caso simile è quello in cui si ritrova Johann Zarco, anch’egli costretto a ritirare un motore e attualmente con tutti e cinque i propulsori già usati.

Maverick Vinales in sella alla Yamaha (Foto Dorna)
Maverick Vinales in sella alla Yamaha (Foto Dorna)