Steiner contro Grosjean. Il boss Haas ansioso di metterlo alla porta

Il team manager della Haas Steiner non nasconde il proprio disappunto per le continue critiche di Grosjean. Il ginevrino ha ormai un piede fuori dalla F1.

Romain Grosjean (©Getty Images)

 

Come al solito molto diretto quando si tratta di parlare dei suoi piloti, Gunther Steiner non è andato per il sottile quando si è trovato a commentare l’attuale rapporto con Romain Grosjean. Il ginevrino, notoriamente ipercritico con le monoposto che guida e con la squadra per cui corre, oltre che spesso in mezzo ad incidenti e polemiche ultimamente ha sfruttato in maniera eccessiva il team radio per lavare i panni sporchi in pubblico. Un atteggiamento, questo, che non è stato per nulla digerito dall’ingegnere meranese.

“Quello che pensa dell’auto lo dice molto chiaramente e fa in modo che tutti lo sappiano”, ha affermato a Motorsport.com. “Quindi lo sanno bene anche i media. Implicitamente agevola il mio lavoro perché non devo spiegarvi nulla, sapete già tutto da lui! Forse è un atto di gentilezza da parte sua, perché mi evita un impegno. E forse tutto ciò mi aiuterà anche nella scelta di un pilota”. Tra il serio e il faceto il 55enne  ha in pratica svelato che da qui a qualche settimana arriverà l’annuncio della separazione.

D’altronde non deve stupire. Sin dall’inizio della sua carriera nell’automobilismo, dopo aver operato per qualche anno da impiegato di banca nella sua città natale, il 34enne è sempre stato al centro del fuoco per le sue intemperanze in pista e a parole. Sopportato già a fatica dai suoi capi del passato, ora ha evidentemente stancato con le lamentele, di conseguenza quasi al 100% vedremo qualcun altro nel 2021 sull’auto statunitense. I candidati di certo non mancano. Dal buon Sergio Perez, da poco rimasto a piedi, ai ragazzini della Ferrari Academy Mick Schumacher, Robert Schwartzman e Cullum Illot.  Gente veloce, senz’altro, che non farà rimpiangere la scelta a Steiner e soci.

Per quanto riguarda il #8 non ci dobbiamo preoccupare. Al peggio lo ritroveremo in libreria con un nuovo libro di cucina…

Gunther Steiner (©Getty Images)

 

Chiara Rainis