Si chiude l’era Loeb nel WRC. Hyundai non gli rinnova il contratto

E’ terminata forse per sempre l’era Loeb nel WRC. Hyundai ha deciso di non confermarlo e lui si è già preparato per una nuova sfida.

Sébastien Loeb (©Getty Images)

Una cosa è certa. Da qui a fine stagione non vedremo più Sébastien Loeb al via di un rally iridato. Ufficialmente la tesi sostenuta da Hyundai Motorsport è che fosse scaduto il contratto, ma i dubbi non mancano, dato che prima della Turchia, prova che lo scorso 20 settembre lo ha visto concludere al terzo posto, non era stata rilasciata alcuna dichiarazione a proposito della fine della collaborazione.

E sebbene la squadra abbia definito “aperte” le porte per l’Extraterrestre, pare molto difficile che ci possa essere la possibilità di rivederlo in azione il prossimo anno. Da due campionati a questa parte schierato solo a gettone da un team che tra le sue fila vanta nomi illustri e qualche giovane interessante, Séb non è mai tornato ad essere pienamente competitivo non avendo neppure l’opportunità di prendere parte a molti test.

In ogni caso poco male. Sicuramente non un pantofolaio, l’indomito 46enne, ha già trovato trovato un’altra sistemazione altrettanto importante. Per la quarta volta in carriera dopo il 2016, il 2017 e il 2019, l’alsaziano sarà tra i partenti della Dakar 2021.

L’annuncio lo ha fatto lui stesso tramite la sua pagina Twitter. Dopo due presenze da ufficiale Peugeot e una da super privato con Citroen, il driver di Haguenau sarà compagno di squadra dell’esperto Nani Roma nel neo-fondato team Bahrain Raid Xtreme che porterà in Arabia Saudita dal 3 al 15 gennaio due buggy preparati dalla Prodrive. Come al solito il nove volte campione del mondo rally potrà godere dell’appoggio di Daniel Elena che dal lontanissimo 1999 gli detta le note.

Choara Rainis