Ufficiale: Bagnaia in Ducati, annunciati anche i piloti della Pramac

Francesco Bagnaia passa ufficialmente alla Ducati ufficiale per il 2021. In Pramac, incece, arrivano Jorge Martin e Zarco.

Francesco Bagnaia e Jack Miller (Getty Images)
Francesco Bagnaia e Jack Miller (Getty Images)

La notizia era nell’aria da giorni, ma oggi è diventata finalmente ufficiale: Francesco Bagnaia dalla prossima stagione passerà al team ufficiale Ducati. Pecco raccoglie così un’eredità importante, quella di Andrea Dovizioso, che è stato uno dei rider più vincenti nella storia di Borgo Panigale.

Continua così la tradizione di avere almeno un pilota italiano in sella per la Rossa che in passato ha già avuto tra le proprie fila grandi campioni come Valentino Rossi, Loris Capirossi, Andrea Iannone e Marco Melandri.

Domenicali: “Bagnaia e Miller si sono meritati questa opportunità”

Dopo l’annuncio dell’addio da parte di Andrea Dovizioso la Ducati si era ritrovata con il solo Miller disponibile per il 2021. A Borgo Panigale però, viste le ottime prestazioni di Bagnaia in questo primo scorcio di stagione hanno deciso di promuovere anche lui nel team ufficiale.

Alla luce di questi movimenti si sono dovuti muovere anche in Pramac per il 2021 e proprio oggi è stata annunciata anche la nuova linea-up del team di Campinoti. Dal prossimo anno, infatti, nella squadra di Casole d’Elsa ci saranno Johann Zarco e il rookie Jorge Martin.

Insomma la Ducati ha fatto una scelta ben precisa puntando sui giovani, basti pensare che con l’eccezione di Zarco, gli altri 3 piloti sono tutti under-30. La casa di Borgo Panigale a questo punto si presenta ai nastri di partenza per il 2021 con grandi aspettative e tanto entusiasmo.

L’AD Claudio Domenicali ha così commentato: “Per avere successo è indispensabile investire in ricerca e sviluppo e non avere il timore di innovare. Miller e Bagnaia hanno dimostrato di saper sfruttare il potenziale della Desmosedici in questa stagione e si sono meritati questa opportunità”.

Antonio Russo

Jorge Martin (Getty Images)
Jorge Martin (Getty Images)