Paolo Ciabatti: “Non sarà facile raccogliere l’eredità di Dovizioso”

Pecco Bagnaia e Jack Miller non solo dovranno dimostrarsi all’altezza di Marc Marquez, ma dovranno non far rimpiangere l’addio di Andrea Dovizioso nel 2021.

Paolo Ciabatti (Getty Images)
Paolo Ciabatti (Getty Images)

Ducati ha ufficializzato il suo programma per il prossimo anno. Saranno Jack Miller e Pecco Bagnaia a dover vestire i panni dell’anti Marc Marquez, con Johann Zarco e Jorge Martin a dare manforte nel team Pramac Racing, in attesa di vedere ufficializzati anche i nomi dei due piloti del team Esponsorama. Ormai certo l’arrivo di Enea Bastianini, mentre per il secondo posto resta in vigore il contratto di Tito Rabat che scade alla fine del 2021. Ma c’è un forte pressing per portare Luca Marini in Avintia.

Pecco il sostituto di Dovizioso

Come noto da settimane non ci sarà più Andrea Dovizioso dopo anni insieme, riuscirlo a sostituire nel modo più degno possibile sarà la priorità per tutti gli alfieri di Borgo Panigale, dal momento che avranno la stessa moto la prossima stagione. Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati Corse, ripone grande fiducia nelle scelte fatte dalla squadra emiliana. “Abbiamo scelto Pecco dopo le sue ultime prestazioni e pensiamo che si sia meritato questo contratto perché dopo un 2019 difficile si è dimostrato competitivo con la GP20 in quasi tutte le gare. È rientrato dopo l’incidente di Brno e l’operazione alla gamba destra con il giusto approccio ed è riuscito a sfruttare al meglio il pacchetto Desmosedici con le nuove gomme Michelin grazie al suo stile di guida”.

A Pecco Bagnaia toccherà non far rimpiangere l’addio di Andrea Dovizioso, quest’anno in difficoltà con le gomme e in frenata, ma per tre anni consecutivi vicecampione del mondo. “Raccogliere l’eredità di un vincitore come Dovi non sarà facile per nessuno – ha sottolineato Paolo Ciabatti – ma speriamo ci sarà un anti-Marquez tra Bagnaia e Miller. Per la prima volta entrambi i piloti Pramac vengono promossi alla squadra ufficiale, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto insieme al nostro team di supporto ufficiale. Questi quattro piloti avranno a disposizione le versioni più aggiornate della Desmosedici”.

Ducati - Paolo Ciabatti
Ducati – Paolo Ciabatti (Getty Images)